VideogiochiNews

Hogwarts Legacy potrebbe essere al nuovo State of Play

Nonostante voci che davano ormai Hogwarts Legacy per spacciato, prontamente smentite dalla casa di sviluppo, in questi giorni sono cominciate ad uscire notizie che possiamo sicuramente definire incoraggianti.

Infatti, sappiamo che potremmo ricevere presto novità sul gioco, oltre che un nuovo trailer, senza dimenticare che un recente leak avrebbe rivelato la presunta data d’uscita. A rincarare questa fuga di notizie ci ha pensato il noto insider Tom Henderson, che oltre ad essere quasi una certezza per quanto concerne i brand di Call of Duty e Battlefield, ultimamente si sta cominciando ad espandere anche su altri titoli.

Infatti, nelle scorse ore, Henderson ha rilasciato una dichiarazione su Twitter, in cui afferma in sostanza che il prossimo evento Sony potrebbe essere qualcosa di molto grande. Alla domanda di un utente sulla presenza di Hogwarts Legacy allo State of Play, l’insider si è limitato a rispondere con una frase del tweet originale, lasciando dunque un ampio spazio alla libera interpretazione.

Per alcuni utenti la risposta di Henderson era interpretabile come se volesse dire “tenete d’occhio lo State of Play”, mentre per altri era che, semplicemente, non lo sapeva, e che per scoprirne di più avremmo dovuto attendere l’evento.

Purtroppo non abbiamo ulteriori informazioni e non sappiamo se si terrà davvero questo State of Play e se ci sarà la presenza di Hogwarts Legacy, dunque vi invitiamo a prendere tutto con le pinze. Certo che i tempi sono molto brevi secondo queste voci, quindi vedremo se uscirà qualcosa già nei prossimi giorni.

Per rimanere in tema, noi vi ricordiamo che la reunion del cast di Harry Potter è disponibile per la visione, se siete curiosi di sapere il nostro voto noi vi rimandiamo alla recensione. In più, Hogwarts Legacy sarà fortemente legato alla Magia Antica, se siete curiosi di saperne di più noi vi rimandiamo allo speciale dedicato.

Fonte:
Patrizio Coccia
Patrizio non era ancora nato quando entrarono in casa la Super Nintendo e Super Mario Bros. Pochissimi anni dopo, insieme a lui, arrivò anche la Play Station, e fu tutta un'altra storia. Aveva 4 anni quando a malapena riusciva a tenere il controller tra le mani, ma non mollò più la presa, imparando a giocare a tutti i generi. Appassionato di musica rap, film fantasy, e con un passato da writer, predilige indiscutibilmente i giochi di ruolo, fortemente affezionato alla serie di Kingdom Hearts di cui conserva l'intera collezione, spin-off inclusi.

    Potrebbe interessarti anche

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Altro in:Videogiochi