fbpx
VideogiochiNews

X018: Microsft annuncia l’acquisizione di inXile

inXile

Dall’X018 Fan Fest andato in da Città del Messico, Matt Booty è salito sul palco per annunciare che Microsoft Studios ha definito recentemente l’acquisizione di inXile Entertainemnt, la software house che ha creato titoli del calibro di o Torment Tides of Numenera, Wasteland 2 Bard’s Tale IV.

La software house con due sedi di sviluppo una a Newport Beach e una a New Orleans, sono da sempre guidati dal fondatore di Interplay, Brian Fargo. Le due sedi saranno adesso parte di Microsoft Studios, e come tali avranno tutto il supporto e la libertà da parte della società, con il fine di realizzare delle nuove IP e riscrivere franchise già esistenti.

Microsoft dunque lascerà spazio alla software house, che si gestirà autonomamente per realizzare i propri titoli, questa volta però con l’appoggio e l’esperienza che la società americana può vantare. Continua l’espansione di software house acquistate da Microsoft che dopo Playground Games, Undead Labs, Ninja Theory, Compulsion Games e The Iniziative annunciate nel corso del passato E3 2018 di Los Angeles, potrà contare sulla bravura anche di inXile Entertainment.

LEGGI ANCHE  Bologna Game Farm, il 10 maggio saranno presentati i 4 prototipi dei team vincitori

Cosa ne pensate di questa politica d’espansione adottata da un po di tempo a questa parte della società americana? Credete che inXile possa far fare il salto di qualità alle IP Microsoft di stampo GDR?

Alessio Cialli
Eclettico personaggio, ha iniziato la sua carriera videoludica con un Commodore 64. Si consacra nei titoli Platform, Stealth e GDR. Titolo preferito: Alex Kidd in Miracle World "Sega Master System", gioco più vecchio di lui!

Comments are closed.

0 %