fbpx
VideogiochiNews

Returnal – Recensione video

Il 30 aprile è arrivato, e Returnal arriva oggi in esclusiva su PlayStation 5, proponendo ai giocatori un Roguelike dedicato alla generazione, vogliamo quindi proporvi la nostra video recensione del gioco. Vi abbiamo parlato dell’opera approfonditamente all’interno della nostra recensione scritta, che potete consultare a questo link.

Trovate la recensione video di Returnal in copertina all’articolo, grazie alla quale potrete ascoltare i nostri pareri sull’opera e ammirare diverse scene di gameplay della stessa.

Returnal è uno sparatutto in terza persona con molti elementi Roguelike, che racconta la storia di Selene, un’astronauta rinchiusa in dei loop temporali dopo essersi schiantata su un pianeta oscuro e misterioso. I giocatori dovranno in ogni sfida superare molti ostacoli, prendere continuamente importanti scelte e fare di tutto per non morire, il che li riporterebbe al punto di partenza costringendoli a ricominciare.

Con ottimi voti da parte della critica, il titolo targato Housemarque può davvero decollare, e già nella giornata di oggi il primo aggiornamento del day one sembra avere anche migliorato la stabilità dei contenuti offerti.

LEGGI ANCHE  MultiVersus sta per tornare alla grande, e lo abbiamo provato

Per chi non lo sapesse, Returnal vanta su PlayStation 5 delle prestazioni davvero invidiabili, in quanto raggiunge il 4K a 60 FPS in – quasi – tutte le sequenze di gioco. La fluidità garantita permette di godere al meglio dei numerosi scontri contro i pericoli di quest’universo, pronto a divorare la protagonista alla prima distrazione.

Dai boss ai normali mostri estremamente minacciosi, ci sono molte entità che potranno dare filo da torcere alla protagonista, mentre continua con coraggio verso il suo obiettivo: svelare i misteri del pianeta.

Vi lasciamo quindi alla visione della recensione video di Returnal, sperando che possiate anche voi divertirvi all’interno di questa affascinante avventura, che porta il genere dei roguelike su un altro livello di produzione e continua il percorso della lineup di PlayStation 5 (che sembra andare decisamente a gonfie vele con il passare dei mesi).

Andrea Pellicane
Nasce nel 2000 già possessore di una Playstation 1 e già appassionato di videogiochi. In tenera età scopre il mondo dell’informatica ed inizia la sua inutile corsa verso la bramatissima Master Race. Nonostante la potenza di calcolo sia la sua linfa vitale è alla perenne ricerca della varietà e di titoli indie che piacciono solo a lui, incurante del fatto che potrebbero funzionare agevolmente anche su un tostapane. Viene spesso avvistato mentre effettua incomprensibili ragionamenti (soprattutto per lui) legati all'economia. Eccelle particolarmente nel trovare i momenti meno opportuni per iniziare e divorare intere serie TV.

    Comments are closed.

    0 %