VideogiochiNews

Red Dead Redemption Remastered, o secondo capitolo?

Voci insistenti giungono dalla Korea su Red Dead Redemption Remastered, reboot che porterebbe il capolavoro di casa Rockstar Games sulle console di nuova generazione. Il titolo dovrebbe essere infatti rivelato il 6 o il 7 settembre al PlayStation Meeting di New York, dove Rockstar Games sarà presente con la precisa volontà di annunciare dei nuovi titoli. Visti i recenti trascorsi, tuttavia, urge prendere tali indiscrezioni con ben più di un pizzico di sale: non sarebbe infatti la prima volta che Red Dead Redemption mancherebbe all’appello ad un evento internazionale. Fonti affidabili davano il ‘GTA del West‘ come una presenza garantita all’E3 2016, dove invece non è apparso; Sony avrebbe poi negato che il gioco fosse in lizza, anche se pare che il trailer preparato per la fiera fosse stato cancellato all’ultimo momento, in quanto molto simile ai tragici eventi avvenuti ad Orlando solo qualche giorno prima.

Red Dead Redemption Remastered

Le voci coreane, che darebbero la remastered disponibile anche per Xbox One oltre che per PC PlayStation 4, risultano poi incongruenti con recente update dei titoli retrocompatibili per la console di casa Microsoft, fra i quali da poco figura appunto Red Dead Redemption. Questo sta portando molti, noi compresi, a speculare che l’annuncio di Rockstar Games al PlayStation Meeting non verterà su una remastered del titolo, bensì sul secondo capitolo della serie che i fan attendono da anni. Attendiamo quindi col fiato sospeso l’annuncio di casa Rockstar nei prossimi giorni: anche qualora si trattasse veramente di Red Dead Redemption Remastered, risulterebbe essere una grande occasione per l’utenza PC PlayStation 4 di mettere le mani su uno dei migliori titoli della vecchia generazione.

Federico "Alexeij" Zunino
Seguace disilluso di mamma Bioware, in un costante odi-et-amo con Bethesda e fanboy di Chris Avellone, nasce, cresce e va a sbattere a braccetto con Pokemon e la FX. Gli anni dei RTS sono lunghi e pieni di gioie, poi recupera American Conquest Serie Oro e rischia l'esaurimento nervoso contro l'IA del gioco. Da quel momento comincia la passione (leggi: ossessione) per gli RPG su ogni piattaforma fino a tornare recentemente su PC, sebbene abbia lacune catastrofiche su alcuni classici che non si può non aver giocato - vero, Final Fantasy? Scrive, legge fumetti da finto intellettuale dopo i traumi dovuti ai manga - ma la Sindrome di Stoccolma è una brutta cosa - e scrive ancora un po'.

    1 Comment

    1. Preferirei un nuovo capitolo ma in mancanza di quello mi accontenterei anche di rigiocare il primo sulla PS4 😉

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Potrebbe interessarti anche