fbpx
VideogiochiNews

Oltre cento persone lavorano su Overwatch!

La community di Battle.net ha posto una domanda interessante al game director di Overwatch, Jeff Kaplan, chiedendogli il quantitativo di persone che compongono il team al lavoro sul loro gioco di punta. Il director ha risposto, facendo sapere che attualmente il numero dei dipendenti ammonta a più di cento, facendo parte del gruppo chiamato “Team 4”. Nel lungo post scritto sul forum, Kaplan scende realmente nei dettagli della composizione del team e di tutti i vari ruoli assegnati; oltre agli sviluppatori che si occupano di audio, grafica, programmazione e tutto il reparto produttivo, vi sono addirittura ruoli che occupano l’aspetto amministrativo del gioco, come amministrazione, contabilità, assistenza clienti e molto altro.OverwatchSappiamo benissimo che solo pochissimi studi hanno avuto la possibilità di assumere così tanta gente e ciò ci fa ben sperare, fiduciosi nell’impegno e nella volontà dimostrati dallo studio, per supportare questo titolo al massimo. Quindi non ci resta che complimentarci con Blizzard, in attesa di altri capolavori simili al fantastico Overwatch. Vi ricordiamo che avete ancora poco tempo ( ino al 12 settembre) per provare gratuitamente Overwatch su tutte le piattaforme PlayStation 4, Xbox One e PC.  Cosa ne pensate dell’impegno svolto dal team di Blizzard? Approfitterete di questo weekend gratis, annunciato dallo studio qualche giorno fa?

LEGGI ANCHE  2K svelerà il sequel di un suo franchise al Summer Game Fest
Roberto "Okami" Pisani
Il caro Okami è il (finto) gigante buono di Game Legends, divenuto da poco membro della nostra grande famiglia. Originario della bella Puglia, attualmente vive a Monaco di Baviera, ma non vuole che si sappia perchè la città tedesca gli ricorda troppo Bari (sono città identiche). La sua carriera videoludica ha visto alti e bassi, passando saltuariamente tra console Nintendo e Sony manco fosse Super Mario. Fan accanito della saga, il suo più grande desiderio è giocare prima o poi a Kingdom Hearts III (che come sapete è solo una leggenda metropolitana) e rimarrà puntualmente deluso. Si destreggia molto con titoli open world ed Action RPG, ma nessuna delle sfide impossibili che affronterà in game sarà mai più difficile della nemesi che lo attende alla porta: il matrimonio.

    Comments are closed.

    0 %