fbpx
VideogiochiNews

Xbox One continua l’odissea del collegamento permanente

Microsoft decide di chiarire il funzionamento della nuova XBox One in ambito di gaming offline.

xbox-one1

Innanzitutto la nuova Xbox One avrà la necessità di collegarsi alla rete almeno una volta ogni 24 ore, dall’ultimo collegamento sarà possibile giocare appunto per un giorno senza necessità di accedere al Web. Allo scadere di questo tempo la console impedirà l’esecuzione dei giochi, mentre sarà comunque utilizzabile per la riproduzione di contenuti multimediali. Questo intervallo di tempo scende da 24 a una singola ora per coloro che effettuano il Login da una console differente dalla propria.

Purtroppo la situazione però non è così semplice, infatti mentre queste sono le linee generali, Microsoft fa sapere che in base al gioco potrà essere necessaria, una connessione più o meno costante per sfruttare i benefici di Cloud od altri servizi, stando al colosso; una connessione di 1,4 MBps è più che sufficiente per sopperire alle necessità della console.

Sempre la Microsoft chiarisce la questione del usato, a modo suo. Infatti si limiterà a derogare i publisher dell’onere di decidere o meno se i propri titoli potranno essere rivenduti; lasciando completa autonomia anche per quanto riguarda le metodiche con cui questo dovrà essere implementato. Si è limitata unicamente a dire, che non pretenderà delle royalities da queste ipotetiche transizioni.

LEGGI ANCHE  Microsoft chiude clamorosamente vari studi Bethesda

Situazione più chiara per quanto riguarda i prestiti, infatti sarà possibile prestare un proprio titolo a un amico rispettando due condizioni. La prima condizione limita il prestito a un amico presente nella lista amici da più di un mese. La seconda limita il prestito ad una sola volta (non è chiaro se una sola volta per amico o una sola volta per gioco).

Con tutte queste restrizioni, giunge una nota positiva. Infatti tramite la Xbox One sarà possibile segnare gli account dei propri famigliari (massimo 10) e si potranno condividere tranquillamente i propri giochi con loro, anche su diverse console.

 

La situazione sembra essersi chiarita, ma per la certezza definitiva sarà comunque meglio aspettare il palco dell E3.

Vi ricordo che la conferenza Microsoft si terrà il 10 Giugno alle ore 18.30. Potete seguirla sul nostro sito, seguendo questo post.

 

Comments are closed.

0 %