fbpx
NewsCinema e TV

The Flash: ecco da chi potrebbe essere sostituito Ezra Miller

Flash Ezra Miller

Mentre le attuali controversie che vedono protagonista Ezra Miller continuano a emergere, i fan chiedono a gran voce che sia Grant Gustin ad assumere il ruolo di Flash nel DCEU.

Due anni prima che Barry Allen esordisse nel DCEU in Batman v Superman: Dawn of Justice, nel 2016, Gustin ha assunto il ruolo per la seconda serie dell’Arrowverse, ovvero The Flash.

Gustin ha guidato la serie per otto stagioni e tornerà per una nona. Nel frattempo, Ezra Miller ha ricoperto il ruolo di Flash in tre film del DCEU ed è finalmente pronto per ricevere il suo primo film da solista l’anno prossimo.

Tuttavia, recentemente si sono verificati alcuni avvenimenti che hanno aggravato la posizione di Miller. L’attore la scorsa settimana è stato arrestato alle Hawaii a seguito di un alterco in un bar. L’attore è stato accusato di condotta molesta dopo aver urlato oscenità e aver aggredito altri clienti.

Miller ha in seguito subito un ordine restrittivo dopo aver molestato una coppia sposata che lo stava ospitando. Da allora, è emerso un report secondo cui i capi della Warner Bros. avevano condotto una riunione di emergenza sulle recenti azioni di Miller, sospendendo ulteriori progetti DC che coinvolgono Miller nei panni di Flash.

La notizia ha portato molti fan online a esprimere la propria opinione su chi dovrebbe interpretare Flash in futuro come sostituto di Miller. Come già detto, Gustin è il nome più quotato per i fan, e difatti il nome “Grant Gustin” è stato di tendenza su Twitter negli ultimi giorni.

https://twitter.com/James3rdComedy/status/1511747664496390156

LEGGI ANCHE  The Last of Us 2: svelato l'attore che interpreterà Isaac nella serie HBO

Inoltre i fan suggeriscono anche che il personaggio di Barry venga sostituito con quello di Wally West, personaggio che nei fumetti ha rivestito prima i panni di Kid Flash e poi quelli del terzo Flash.

Il report su Miller descrive anche alcuni comportamenti molesti anche sul set di The Flash del 2023, sebbene non fossero violenti. Questa non è la prima volta che Miller è stato oggetto di qualche controversia; nel 2020 l’attore è infatti stato filmato mentre soffocava una fan.

Inizialmente The Flash era previsto per l’attivo in sala alla fine dell’anno, ma è stato posticipato a giugno 2023. Ciò significa che la Warner Bros. ha più di un anno per decidere cosa fare riguardo il futuro di Miller, per quanto sia altamente improbabile che lo studio decida di rimuovere l’attore dal film e rigirare tutte le sue scene.

Paolo Saccuzzo
Laureato in Lettere Moderne e in Comunicazione della e Cultura dello Spettacolo, da sempre appassionato di tutto ciò che concerne l'intrattenimento in tutte le sue forme, dal cinema alle serie TV, dai fumetti alla musica, fino ad arrivare ai videogiochi. Amante del mondo Sony, è però cresciuto con i classici Nintendo, nello specifico Super Mario 64 e The Legend of Zelda: Ocarina of Time.

    Comments are closed.

    0 %