fbpx
VideogiochiRecensione

Project Cars – Recensione

Finalmente è arrivato! Dopo numerosi  rinvii e tra lo scetticismo generale, Project CARS si presenta oggi con prepotenza sul panorama videludico, e con ottimi risultati! Sarà che il titolo creato da SlightlyMad Studios e presentato da Bandai Namco sia stato creato con l’aiuto di oltre 80,000 fan delle corse? Oppure è stata la collaborazione di veri piloti professionisti a dare il tocco giusto? Probabilmente un insieme di tutto ciò. Rimane il fatto che Project CARS è un titolo che tutti gli appassionati di motorsport dovrebbero avere nella propria collezione! Per quali motivi? Scopriamolo insieme!

project-cars_PC_3938

Di cosa parliamo?

Prima di tutto teniamo a precisare che Project CARS non è esattamente un titolo per tutti, ma tende ad abbracciare un gremito numero di amatori: se volessimo collocare il titolo in una categoria, potremmo definirlo un “meticcio” tra un comune gioco di automobilismo ed un vero e proprio simulatore di guida (si avvicina più a quest’ultima). Detto ciò, sappiate che questo titolo presenta una sfida non poco impegnativa anche per i giocatori più esperti anche in modalità giocatore singolo. Tra le note che di certo possiamo apprezzare a pieno è la combattività dell’intelligenza artificiale, che già a difficoltà media propone una sfida degna di questo nome. Certo, so cosa state pensando, diventerete blasfemi.

Vi siete mai trovati ad essere voi quelli speronati dall’IA senza alcun apparente motivo logico? Vi siete mai trovati a dover ripetere il giro (se non due) per qualificarvi a causa di una squalifica del tempo per due ruote che toccano l’erba fuori pista? Beh, diventerà un’abitudine!

Roba da esperti (ma non solo)

Prima di tutto, sarà possibile selezionare il proprio stile di guida e l’entità della sfida a seconda della difficoltà che ci troveremo a scegliere non appena accederemo al gioco. Una volta fatto questo sarà comunque possibile cambiare a proprio piacimento alcune scelte fatte in precedenza. I più esperti di automobilismo avranno in oltre da fregarsi le mani: niente più lamentele riguardo gli assetti pre impostati delle auto. In Project CARS sarà possibile creare da se il proprio assetto ideale: Pressione dei pneumatici (uno per uno), pressione dei freni e bilanciamento degli stessi, force feedback e così via…

La varietà è una virtù

Uno degli aspetti migliori di questo nuovo titolo, è che difficilmente riuscirà ad annoiarvi. Anche se in effetti la scelta delle automobili non è poi così vasta, vi troverete poter correre su oltre 80 tracciati diversi, oltre che cimentarvi in più modalità diverse ogni volta che volete. Le categorie di auto che potrete guidare sono 16 (più altre 6 che verranno rese disponibili in seguito), e tutte ovviamente con le loro caratteristiche, pregi e difetti. La freschezza e la semplicità disarmante con cui si presentano le diverse sfide è chiaramente una delle mosse vincenti che di certo riusciranno a far abbracciare al titolo una fetta maggiore di videogiocatori…

Project Cars-3

Green Green Green!

… Ed è proprio delle varie modalità disponibili che andremo a parlare ora, perché ognuna di loro merita una menzione particolare:

– Modalità Prove Libere: Niente di più semplice, scegliere pista e vettura per godersi un po di sano allenamento.

– Modalità Da Solo: Si tratta di un Weekend di gara veloce totalmente personalizzabile, ovvero potrete scegliere oltre che al circuito, sia la categoria delle vetture che l’IA guiderà, sia quante, sia il livello della loro abilità, sia i giri da fare, ed anche quali sessioni del weekend intraprendere o meno (prove libere, warmup, qualificazioni), ed altro ancora.

– Modalità Prova a Tempo: Questa modalità vi permetterà di girare più forte che potete in tracciati che sceglierete voi, sulle vetture che saranno disponibili per esso. si tratta di una modalità che registrerà online i vostri tempi migliori, e li inserirà nella classifica mondiale della community! Ecco un esempio di classifica… a caso proprio…

LEGGI ANCHE  2K svelerà il sequel di un suo franchise al Summer Game Fest

Project CARS prova a tempo
– Modalità Carriera: La più bella modalità del titolo per quanto riguarda il gioco Offline. Prima di tutto sarà possibile creare il nostro pilota con nome e cognome (ed anche Soprannome), ed intraprendere la carriera partendo dalla categoria che più ci aggrada. La vostra carriera sarà ovviamente una scalata verso le maggiori categorie, ma non solo! Saranno presenti anche degli eventi particolari ai quali sarete invitati grazie ai vostri successi in pista! Un’interessante scelta adottata da SlightlyMad Studios, è stata quella di fornire la possibilità di intraprendere contemporaneamente più carriere con piloti diversi (ovviamente ognuno occupa il proprio slot). Questa modalità è molto “malleabile”, e potrete provare sempre qualcosa di nuovo. Piccola chicca: sulla home della carriera di un determinato pilota, ci saranno i commenti dei propri fan su una chat apposita!

– Modalità Multiplayer Online: A questa modalità si può accedere in 3 modi. Il primo è creare una propria stanza matchmaking con regolamenti, categorie e così via scelti da voi, il secondo consiste nello sfogliare stanze già create, ed unirsi a quella più adatta a voi, ed il terzo è il log casuale in una partita qualsiasi. Tutti e tre questi metodi sono presenti nell’interfaccia prinicipale. I concetti base della modalità sono gli stessi del Weekend di corsa, con la differenza che ovviamente giocherete online contro altri utenti!

Project CARS starting grid

 

Uffa! Ma non gira!

Quante volte vi troverete a dirlo, quante volte imprecherete. Come vi spiegavo nell’incipit, questo titolo si avvicina moltissimo ad essere un simulatore di guida, e molto spesso dovrete ripetere più e più giri di pista per capire il meccanismo corretto per correre senza sbavature. Ogni categoria ha i suoi, ma non tutte sono riuscite proprio perfettamente, andando a volte ad allontanarsi dal tanto ricercato realismo. In compenso, l’HUD del pilota è totalmente personalizzabile e potrete correre con qualsiasi indicatore riterrete necessario per la vostra esperienza (pensate, potrete sceglierne anche la posizione). Tra i graditissimi comfort spiccano l’indicatore di direzione colorato a terra, e lo specchietto retrovisore fisso. Ecco un video gameplay registrato per voi, dove l’HUD è stato totalmente disattivato.

https://www.youtube.com/watch?v=BwNESMZ26AA

Una delizia per gli occhi e per le orecchie

Uno dei maggiori punti di spicco del titolo è la qualità della grafica e di tutto il comparto. Prima di tutto una grossa mano è data dalla gestione delle luci: il movimento, lo scorrimento dei riflessi sulle vetture, sono stati riprodotti come difficilmente abbiamo mai visto in un titolo di questo genere. Inoltre una grossa mano è stata data dai paesaggi dei tracciati ricostruiti per benino, uniti alla variabilità del meteo e all’alternarsi delle luci del giorno (e della notte). Anche i dettagli delle vetture sono riprodotti in modo fedele, ma risaltano principalmente nella versione PC del titolo. Difficile chiedere di più ad un gioco di corse.

Il comparto sonoro dal suo canto lascia il segno: gli appassionati sapranno che musica fanno i motori di vecchie glorie che tornano sull’asfalto, ed i giocatori più “giovani” sapranno apprezzare a pieno principalmente i rombi delle auto più moderne. Non importa di quale di queste categorie fate parte, perché la qualità e la riproduzione (ma anche il volume) del rumore dei motori è impressionante, dalla cambiata di marcia perfetta al fuori giri.

Project CARS-2

Project Cars

8.8

In conclusione Project CARS anche se non perfetto e con qualche difettuccio di fisica, è un titolo che non deve assolutamente mancare nella bacheca di ogni videogiocatore che ama il genere automobilistico. Inoltre la stra grande varietà di categorie, di tracciati, e di modalità disponibili, rendono il gioco sempre nuovo ed accattivante.

Gianluigi Crescenzi
Classe 90, invecchia bene tanto quanto il vino, anche se preferisce un buon Whisky. Ama l'introspezione, l'interpretazione e l'investigazione, e a volte tende a scavare molto più del necessario. Inguaribile romantico, amante della musica e cantante in erba, si destreggia tra hack n'slash, soulslike, punta e clicca e... praticamente qualsiasi altro tipo di gioco.

Comments are closed.

0 %