fbpx
VideogiochiNews

Premio Drago D’oro 2015: Vince Destiny

DEMO destiny

Nella giornata di ieri si è tenuta la cerimonia di premiazione per il Premio Drago D’oro 2015. Il premio per il miglior gioco dell’anno,scelto da una giuria, va a Destiny, il quale si aggiudica anche il titolo di Miglior Gameplay e Miglior Sparatutto.

La scelta del pubblico è invece andata ad un altro protagonista del 2014, Dragon Age: Inquisition. Si segnala anche la presenza di Murasaki Baby, miglior gioco italiano.

Ecco tutti i vincitori:

  • VIDEOGIOCO DELL’ANNO: Destiny
  • VIDEOGIOCO SCELTO DAL PUBBLICO: Dragon Age: Inquisition
  • MIGLIOR AMBIENTAZIONE: Assassin’s Creed Unity
  • MIGLIOR GAMEPLAY: Destiny
  • MIGLIOR GRAFICA: Assassin’s Creed: Unity
  • MIGLIOR PERSONAGGIO: Bayonetta (Bayonetta 2)
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA: The Last of Us: Left Behind
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO CASUAL: Super Smash Bros Wii U
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO DI AZIONE: La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO DI CORSE: Mario Kart 8
  • MIGLIOR COLONNA SONORA: Transistor
  • MIGLIOR DLC/ESPANSIONE: World of Warcraft: Warlords of Draenor
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO DI RUOLO: Dark Souls II
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO DI STRATEGIA: HearthStone: Heroes of Warcraft
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO INDIPENDENTE: The Vanishing of Ethan Carter
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO PLATFORM: Murasaki Baby
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO SPARATUTTO: Destiny
  • MIGLIOR VIDEOGIOCO SPORTIVO: PES 2015
  • MIGLIOR APP: Monument Valley
  • GIOCO PIÙ VENDUTO DELL’ANNO: FIFA 15
  • PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Valiant Hearts: The Great War
LEGGI ANCHE  Stellar Blade - Guida a tutte le location delle lattine

Premio Drago D’oro Italiano

  • MIGLIOR VIDEOGIOCO INDIPENDENTE: Murasaki Baby
  • MIGLIOR REALIZZAZIONE ARTISTICA: Murasaki Baby
  • MIGLIOR REALIZZAZIONE TECNICA: Sbk14 Official Mobile Game
  • MIGLIOR GAME DESIGN: In Space We Brawl
Andrea "AndrewDex" De Santis
Il giovane Andrea nasce con la passione dei videogiochi, ma sviluppata con la Play Station 2, grazie sopratutto alla madre che non faceva altro che giocare mentre era incinta di lui e si dilettava alla vecchia console Atari. Dal momento in cui prese per mano il joystick e provato Devil May Cry, la sua vita sociale terminò...fu l'inizio della fine!

    Comments are closed.

    0 %