VideogiochiNews

Metro Exodus: la durata del titolo sarà maggiore dei precedenti capitoli sommati

Huw Beynon, Brand Manager di Deep Silver, in una recente intervista concessa a GamesTM Magazine, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni riguardo la longevità della prossima fatica della software House, ovvero Metro Exodus, terzo capitolo della saga Metro, tratta dall’omonima opera letteraria dello scrittore russo Dmitrij Gluchovskij.

metro exodus

Beynon, in buona sostanza, ha dichiarato che il titolo presenterà una durata (in termini di quest line principale) che andrà a superare sia Metro 2033 sia Metro Last Light messi insieme. Infatti sembra che l’ammontare delle ore di gioco necessarie per il completamento della storia del titolo sia di circa 25 ore (che ovviamente può variare di giocatore in giocatore). Di seguito troverete la dichiarazione in questione:

Stiamo puntando ad una longevità pari a quella dei giochi precedenti combinati. In termini di estensione geografica, dal momento che siamo passati a location molto più aperte, posso affermare che l’intera area calpestabile dei primi due giochi corrisponde ad uno solo dei nostri giganteschi livelli. Metro 2033 e Metro Last Light pesavano circa 12GB ciascuno, ora invece stiamo faticando per far entrare Metro Exodus in un singolo blu-ray. Si tratta di un grande passo in avanti per lo studio.

metro exodus

Il Brand Manager si è poi espresso nei riguardi della questione “Fetch Quest“, per chi non lo sapesse, si tratta di quelle missioni in cui è necessario portare un determinato oggetto da un punto A ad un punto B della mappa di gioco. Su questo argomento Beynon è stato categorico “non ci sarà quel tipo di roba”:

Stiamo cercando di integrare tutto in maniera naturale. Ci sono tante cose da conoscere ed esplorare in cui potrete imbattervi senza che nessuno vi dica di farlo. Non vogliamo, e non ci sarà, quel tipo di roba.

Ricordiamo che questo nuovo capitolo della saga di Metro è previsto per il 22 febbraio 2019 su PlayStation 4, Xbox One e PC sia nell’edizione standard sia in un’edizione da collezione chiamata “Aurora Edition“. Che cosa ne pensate delle parole di Beynon? Siete interessati al titolo? Fateci sapere la vostra con un commento!

Fonte:
Stefano Speranza
Potrei definirmi un ragazzo semplice con passioni semplici: quella per i videogiochi, ma soprattutto per il mondo del cinema. Da che ho memoria passo il tempo libero (e anche quello impegnato) a giocare e a vedere film. Il mio obiettivo è quello di condividere con quante più persone possibile queste mie passioni (e anche conquistare il mondo, ma per quello c'è tempo).

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Potrebbe interessarti anche