fbpx
Giochi da Tavolo e di RuoloGDTRecensioni

Hotel – Recensione, un classico dei giochi da tavolo

Hotel è un classico dei giochi da tavolo strategici pubblicato da Asmodee, che unisce abilmente pianificazione, gestione delle risorse e astuzia per creare un’esperienza coinvolgente per i giocatori di tutte le età. Creato da Sid Sackson negli anni ’70, questo gioco è tornato con una nuova edizione in occasione del 50mo anniversario, con la sua semplice ma profonda meccanica di gioco e la sua capacità di coinvolgere fino a 4 giocatori in partite piene di intrighi e strategia.

Regolamento

Il regolamento di Hotel è abbastanza semplice da imparare, ma offre una profondità strategica che garantisce partite sempre diverse ed eccitanti. Inizialmente, i giocatori avranno a disposizione un piccolo capitale e un terreno vuoto su cui costruire il loro hotel. Il gioco procede con i giocatori che si alternano a tirare dei dadi e a spostarsi lungo il tabellone, acquistando terreni e costruendo edifici al fine di creare un impero alberghiero.

Ogni edificio costruito genera introiti, che possono poi essere reinvestiti per espandere ulteriormente l’hotel, o per acquistare altre proprietà.

Per farvi capire quanto semplice e intuitivo sia Hotel, vi riportiamo una panoramica delle attività principali:

  1. Obiettivo: l’obiettivo del gioco è accumulare la maggior quantità possibile di denaro, costruendo e gestendo hotel su un tabellone di gioco.
  2. Turno di Gioco: i giocatori si alternano nel tirare un dado e muovere il proprio meeple lungo il percorso del tabellone. Quando ci si ferma su una proprietà, si può scegliere se acquistarla. Se un giocatore arrivato ad un certo punto possiede tutte le proprietà di un determinato colore, può costruire un hotel su di esse.
  3. Costruzione degli Hotel: quando un giocatore possiede tutte le proprietà di un colore, può costruire un hotel su di esse. Più alto è l’hotel, maggiori sono i profitti generati quando gli avversari si fermeranno su quella determinata proprietà.
  4. Acquisizione degli Hotel Avversari: se un giocatore si ferma su una proprietà già occupata da un hotel di un avversario, può acquistare l’hotel e demolirlo per costruire il proprio.
  5. Entrate e Spese: ogni volta che un giocatore si ferma su una proprietà posseduta da un avversario, deve pagare un affitto. Le entrate ottenute dagli affitti e dalle vendite di proprietà possono essere reinvestite per costruire nuovi hotel o per acquistare ulteriori proprietà.
  6. Determinare il vincitore: il gioco continua fino a quando un giocatore raggiunge un certo livello di ricchezza, solitamente determinato da un numero prestabilito di hotel costruiti o da un valore totale di proprietà possedute.
LEGGI ANCHE  The Making of Original D&D 1970-1977: la storia di Dungeons & Dragons

Come avrete ben capito l’elemento chiave (come ci si può aspettare) è l’acquisizione di hotel concorrenti e l’espansione del proprio territorio. Quando un giocatore si ferma su una proprietà già occupata da un hotel di un avversario, può acquistare l’hotel e demolirlo per costruire il proprio. Questo aggiunge un elemento di conflitto e tattica al gioco, poiché i giocatori cercano di acquisire le migliori proprietà e ostacolare i loro avversari, rendendo le partite brillanti e divertenti.

Tra costruzioni e divertimento

La qualità dei materiali utilizzati è generalmente alta, come ci si può aspettare da un prodotto di Asmodee. Il tabellone è robusto e ben progettato, con illustrazioni belle da vedere, e indicazioni chiare per la disposizione delle proprietà e dei vari elementi di gioco. Le carte e i pezzi sono realizzati con materiali di buona qualità, che resistono bene all’usura durante le numerose partite che il gioco può garantire nel corso del tempo.

La rigiocabilità delle partite di Hotel è uno dei suoi punti di forza: grazie alla sua natura altamente strategica e alla varietà delle situazioni di gioco che possono emergere, il gioco mantiene sempre un fascino duraturo. Ogni partita è diversa dalla precedente, grazie alla tante proprietà disponibili e alle scelte strategiche dei giocatori. Questo lo rende un’ottima scelta per serate di gioco ripetute con amici e familiari, in quanto offre sempre una sfida fresca e coinvolgente.

In conclusione, Hotel è un classico dei giochi da tavolo che continua a deliziare i giocatori di tutte le età con la sua combinazione di semplicità e profondità strategica. Con un regolamento accessibile, materiali di alta qualità e una rigiocabilità garantita dalle sue meccaniche di gioco, questo titolo merita sicuramente un posto nella collezione di chiunque ami i giochi da tavolo.

Hotel

7.5

Hotel è uno dei grandi classici, che dagli anni '70 ad oggi riesce ancora a dire la sua nel mondo dei board games grazie a meccaniche semplici e alle diverse sfaccettature strategiche. Semplicemente divertente e rigiocabile, al punto da essere uno dei must have per tutti gli amanti del genere.

Alessio Cialli
Eclettico personaggio, ha iniziato la sua carriera videoludica con un Commodore 64. Si consacra nei titoli Platform, Stealth e GDR. Titolo preferito: Alex Kidd in Miracle World "Sega Master System", gioco più vecchio di lui!

Comments are closed.

0 %