VideogiochiNews

Dying Light 2 non farà l’errore di Cyberpunk 2077, presto il reveal delle versioni old-gen

A poco più di un mese dal rilascio del titolo, sembra che finalmente il team di sviluppo Techland stia lavorando per mostrare la versione old-gen di Dying Light 2, visto che è stato confermato che verrà mostrato un gameplay delle versioni di vecchia generazione dell’opera questo mese.

Tramite un recente post pubblicato su Twitter, il community manager Uncy ha risposto alle domande che ruotano attorno alla versione old-gen di Dying Light 2, confermando che lo studio lo mostrerà, probabilmente, entro questo mese. La certezza non c’è, ma la volontà del team di sviluppo è mostrare un gameplay entro il primo mese dell’anno:

Molte persone me lo hanno chiesto su Discord, quindi penso che sia giusto dirlo anche qui: stiamo pianificando di mostrare il gameplay della versione di vecchia generazione del titolo poiché sappiamo quanto sia importante per i nostri giocatori. Non posso ancora condividere nessuna data, ma posso dirvi che verrà mostrato qualcosa a gennaio

Il gioco si sta facendo aspettare da parecchio tempo ormai. Inizialmente l’uscita del titolo per la fine del 2021, ma in seguito è stato rinviato al 2022 (come vi abbiamo già raccontato nel nostro articolo dedicato), suscitando dubbi ed incertezze da parte di coloro che attendono l’opera.

I dubbi nascono prevalentemente dall’aspetto tecnico, da cui il pubblico si aspetta tanto. Era già stato mostrato il sistema di parkour in un video trailer rilasciato qualche tempo fa, ma i fan che non sono ancora passati alla nuova generazione necessitavano di ulteriori informazioni per la versione old-gen del titolo. Da questo punto di vista, Techland potrebbe aver preso esempio dagli errori commessi da CD Projekt con Cyberpunk 2077 e le versioni PlayStation 4 e Xbox One.

Dying Light 2: Stay Human sarà rilasciato il 4 febbraio su PlayStation 5, Xbox Series X/S, PlayStation 4, Xbox One, Switch (tramite il sistema di streaming cloud) e PC.

Fonte:
Paolo Saccuzzo
Laureato in Lettere Moderne e in Comunicazione della e Cultura dello Spettacolo, da sempre appassionato di tutto ciò che concerne l'intrattenimento in tutte le sue forme, dal cinema alle serie TV, dai fumetti alla musica, fino ad arrivare ai videogiochi. Amante del mondo Sony, è però cresciuto con i classici Nintendo, nello specifico Super Mario 64 e The Legend of Zelda: Ocarina of Time.

    Potrebbe interessarti anche

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Altro in:Videogiochi