fbpx
VideogiochiNews

Alan Wake 2: arrivano brutte notizie per l’edizione fisica

Alan Wake 2 edizione fisica

Remedy Entertainment ha condiviso alcune notizie potenzialmente spiacevoli per quanto concerne l’edizione fisica di Alan Wake 2 recentemente annunciata.

La società ha infatti confermato che la totalità del suddetto titolo non sarà titolo sarà su disco e che, per accedere a tutti i contenuti dell’opera, sarà necessario un download.

Questa notizia potrebbe sorprendere alcuni fan dei supporti fisici, poiché molto probabilmente si sarebbero aspettati che una versione fisica in edizione limitata di Alan Wake 2 fosse installabile completamente offline.

Alan Wake 2 è stato lanciato nell‘ottobre 2023 e ha ricevuto un’accoglienza estremamente positiva da parte dei fan e della critica. Poco prima che il titolo venisse rilasciato, Remedy aveva annunciato che sarebbe stato pubblicato esclusivamente negli shop digitali.

Sebbene Remedy abbia difeso a più riprese tale scelta, sostenendo che la cosa avrebbe dato alla società più tempo per lavorare sul gioco senza patch aggiuntive, diversi sostenitori del supporto fisico non avevano accolto positivamente tale notizia.

Fortunatamente, il team alla fine ha ascoltato la richiesta dei giocatori e ha annunciato il rilascio in formato fisico di Alan Wake 2 durante il Summer Game Fest 2024. Come detto in apertura di articolo, però, non è tutto oro ciò che luccica.

LEGGI ANCHE  Alan Wake 2: Night Springs - Recensione del primo DLC

Stando alle FAQ recentemente aggiornate sul sito web ufficiale di Alan Wake 2, sarà necessario un download aggiuntivo per installare la versione completa del gioco sia su PlayStation 5 che su Xbox Series X/S.

Inoltre, la società ha affermato che i DLC Night Springs  e Lake House  saranno disponibili nell’edizione fisica del titolo ma, anche in questo caso, entrambi richiederanno un download aggiuntivo.

Negli ultimi anni, le versioni fisiche di molti titoli Tripla A sono state lanciate con copie incomplete dei giochi. Ubisoft, nello specifico, è stato uno dei principali protagonisti di questa tendenza.

La società in questione, infatti, ha recentemente annunciato che la versione fisica di Star Wars Outlaws richiederà un download per l’installazione.

Bisogna comunque sottolineare che download, patch e aggiornamenti vari sono all’ordine del giorno per i videogiochi moderni e chi è amante delle edizioni fisiche molto probabilmente chiuderà un occhio di fronte a questa scelta di Remedy.

Paolo Saccuzzo
Laureato in Lettere Moderne e in Comunicazione della e Cultura dello Spettacolo, da sempre appassionato di tutto ciò che concerne l'intrattenimento in tutte le sue forme, dal cinema alle serie TV, dai fumetti alla musica, fino ad arrivare ai videogiochi. Amante del mondo Sony, è però cresciuto con i classici Nintendo, nello specifico Super Mario 64 e The Legend of Zelda: Ocarina of Time.

    Comments are closed.

    0 %