fbpx
NewsSmart DeviceTecnologia

WhatsApp è offline il 19 marzo, ferme tutte le chat

WhatsApp

Dalle 18 e 30 circa del 19 marzo, WhatsApp risulta offline per tutta l’utenza italiana. Le segnalazioni arrivano sia per sistemi Android che iOS, e sembra che non si tratti della sola impossibilità di mandare media generici, perché anche i messaggi di testo sono completamente fermi.

Sia su WhatsApp Web che sulla classica app per telefoni, qualunque messaggio inviato non arriva attualmente al passaggio delle due classiche spunte grigie, le quali vengono sostituite dall’icona di un orologio. Sicuramente il team di Facebook è al lavoro per la risoluzione del problema, vi aggiorneremo in tempo reale non appena la situazione si sarà risolta grazie all’intervento del team tecnico dell’azienda.

La nota app di messaggistica utilizzata praticamente da tutti, e disponibile dal 2009 (oltre 10 anni) è generalmente stabile, e problemi del genere sono a dirla tutta alquanto sporadici. Tuttavia, come accennato in apertura, è capitato che alcune funzioni venissero bloccate per brevi periodi di tempo nelle chat, specialmente per quanto concerne l’invio di messaggi audio, foto, video e file vari.

LEGGI ANCHE  Corsair iCUE Link RX120 RGB - Recensione, massime prestazioni e design accattivante

Sembra però che questa volta WhatsApp sia offline a causa di un probabile problema ai server, visto che è completamente impossibile interagire con gli altri utenti; ovviamente, sono bloccate anche le chiamate audio e video, per le quali dovrete momentaneamente fare affidamento su altri programmi).

Come riscontrato anche in questo caso da molti utenti, anche Instagram è completamente bloccato, sia nella sua versione per mobile che sul web. Non ci resta quindi che aspettare una risoluzione da parte di Facebook, la quale gestisce entrambe le piattaforme, e si occuperà al più presto di ripristinare i servizi.

Aggiornamento: entrambi i servizi sono stati ripristinati alle 19:08 circa, e non sembra ci saranno più problemi nelle prossime ore sia per Instagram che per Whatsapp. Si è trattato quindi di un disservizio durato solamente una quarantina di minuti, che ha però sicuramente recato fastidio agli utenti abituali di entrambe le piattaforme.

Andrea Pellicane
Nasce nel 2000 già possessore di una Playstation 1 e già appassionato di videogiochi. In tenera età scopre il mondo dell’informatica ed inizia la sua inutile corsa verso la bramatissima Master Race. Nonostante la potenza di calcolo sia la sua linfa vitale è alla perenne ricerca della varietà e di titoli indie che piacciono solo a lui, incurante del fatto che potrebbero funzionare agevolmente anche su un tostapane. Viene spesso avvistato mentre effettua incomprensibili ragionamenti (soprattutto per lui) legati all'economia. Eccelle particolarmente nel trovare i momenti meno opportuni per iniziare e divorare intere serie TV.

    Comments are closed.

    0 %