fbpx
VideogiochiNews

The Last of Us: trapela online un’immagine del gioco multiplayer cancellato

The Last of Us online

Un noto insider del settore ha fatto trapelare uno screenshot di The Last of Us Online, rivelandone il menu principale e diverse funzionalità che gli sviluppatori avevano in serbo per il progetto recentemente cancellato.

Per chi non lo sapesse, infatti, Naughty Dog ha ufficialmente annunciato la cancellazione del gioco online ambientato nell’universo di The Last of Us Online il 14 dicembre, questo per la volontà del team di non impegnare il proprio tempo e le proprie risorse su un titolo multiplayer di tale portata.

Il gioco era stato inizialmente concepito come una componente multiplayer di The Last of Us Parte II ma, in un secondo momento, si è deciso di farne un titolo standalone. Solo nell’estate del 2022, però, Naughty Dog confermò l’effettiva esistenza del progetto.

Dopo la notizia della cancellazione del progetto, il noto insider del settore Dusk Golem ha pubblicato su ResetEra un’immagine di The Last of Us Online. Lo screenshot in questione mostra il menu principale del gioco, il quale a sua volta rivela diversi dettagli sul suddetto progetto. Ecco quali elementi e modalità sarebbero stati presenti nel gioco:

  • Battle Pass
  • Modalità Battle Royale denominata Survivor Solos.
  • Bunk (presumibilmente un’armeria).
  • Negozio In-game
  • Bacheca dei lavori
  • Studio
  • Contenuti stagionali.
LEGGI ANCHE  Ghost of Tsushima, versioni PS5 e PC a confronto

The Last of Us online

Tale fuga di notizie ha quindi confermato le varie indiscrezioni secondo cui The Last of Us Online avrebbe avuto una modalità Battle Royale.

Dato il numero di risorse investite in The Last of Us Online prima della sua cancellazione, non è da escludere che il team decida di riutilizzare alcuni di questi elementi in futuri progetti.

Fonte:
Paolo Saccuzzo
Laureato in Lettere Moderne e in Comunicazione della e Cultura dello Spettacolo, da sempre appassionato di tutto ciò che concerne l'intrattenimento in tutte le sue forme, dal cinema alle serie TV, dai fumetti alla musica, fino ad arrivare ai videogiochi. Amante del mondo Sony, è però cresciuto con i classici Nintendo, nello specifico Super Mario 64 e The Legend of Zelda: Ocarina of Time.

    Comments are closed.

    0 %