NewsVideogiochi

The Last of Us Parte 2: le scelte avranno un impatto tangibile sulla storia

The Last of Us Parte 2 è ormai alle porte e, man mano che emergono nuovi dettagli, possiamo farci un’idea sempre più chiara di cosa ci aspetterà il tanto atteso sequel. Una cosa nuova che abbiamo appreso nella giornata di ieri grazie al nuovo videoInside the Gameplay“, che potete trovare comodamente in copertina, è che non saremo in grado di aggiornare completamente Ellie in un singolo playthrough.

Stando alle parole di Kurt Margenau, co-direttore del titolo, The Last of Us Parte 2 presenterà sistemi separati per quanto riguarda l’aggiornamento di armi e del personaggio, per questo motivo non saremo in grado di acquisire le risorse necessarie per aggiornare completamente Ellie all’interno di una singola run. Come ha ribadito lo stesso Margenau, il gioco si concentra sulle conseguenze delle tue scelte, includendo abilità specifiche su cui decideremo di concentrarci. L’obiettivo di Naughty Dog è quello di “costringere” i videogiocatori a convivere con le decisioni prese durante la propria avventura, le quali non solo influenzeranno il sistema di upgrade scelto ma avranno “un impatto davvero evidente e tangibile” su come giochi.

Dunque, i giocatori avranno la possibilità di “sperimentare” diverse “build” di Ellie, modificando di volta in volta l’esperienza di gioco. Inoltre, il team di sviluppo ha dichiarato che molto probabilmente durante il primo playthrough ci perderemo interi momenti della storyline, incentivando ulteriormente gli utenti a rigiocare l’ultima fatica della software house statunitense. Infine, vi ricordiamo che The Last of Us Parte 2 sarà disponibile a partire dal prossimo 19 giugno in esclusiva su PlayStation 4.

Luca Di Blasi
Laureato in Ingegneria Civile e Ambientale presso l'Università degli Studi di Catania. Da sempre appassionato di cinema, videogames e tutto quello che concerne il mondo tecnologico; smartphone, gadget e tanto altro. Fan del MCU e "divoratore" di serie TV.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti anche