fbpx
VideogiochiNews

Scalebound: PlatinumGames riaccende le speranze

Ormai Scalebound è stato cancellato da molto tempo, e mentre sembrava che ogni speranza fosse ormai persa, PlatinumGames ha da poco riacceso le speranze in merito allo sviluppo del gioco inizialmente pensato come esclusiva Xbox.

Il titolo pensato per il debutto su Xbox, che abbiamo avuto la fortuna di poter giocare con mano (ne abbiamo parlato in questo articolo) potrebbe tornare grazie alla collaborazione fra PlatinumGames e Microsoft, sempre che la divisione Xbox sia ancora interessata a Scalebound.

Ad anticipare il tutto è Atsushi Inaba, di cui trovate l’intervista tradotta riportata da VGC qui di seguito.

Kamiya ha sempre voluto fare Scalebound. Quindi vorremmo avere una discussione a riguardo con Microsoft. Ho sempre amato i mondi fantasy sin da quando sono piccolo e ho desiderato di realizzare qualcosa attorno a questo tema. Il gioco tratta un mondo che gira attorno a un ragazzo costretto a combattere assieme a un trago. In ogni caso, fu una grossa sfida per PlatinumGames.

Stavamo lavorando in un ambiente a cui non eravamo abituati. Sviluppavamo su Unreal Engine, e avevamo carenza anche nella conoscenza di come realizzare un gioco con feature online. Gli ostacoli che abbiamo dovuto superare erano davvero enormi, non avevamo sufficiente esperienza e neanche modo di superare il grande muro, il che ha portato alla fine del progetto.

Mi dispiace per i giocatori che lo tenevano d’occhio, e soprattutto mi dispiace per Microsoft, che si è fidata di noi come partner commerciali. Voglio scusarmi sia come creatore che come membro di PlatinumGames.

Non è la prima volta in cui i piani alti di PlatinumGames si scusano per quanto avvenuto con Scalebound, come approfondito in questo articolo, e non ci resterà ora che vedere il modo in cui il tutto si evolverà, sperando che un annuncio della ripresa dello sviluppo si faccia sentire.

LEGGI ANCHE  Microsoft chiude clamorosamente vari studi Bethesda
Fonte:

Comments are closed.

0 %