fbpx
VideogiochiNews

No Man’s Sky: alcuni giocatori richiedono un rimborso a Sony

Dopo tanta attesa, tra numerosi rinvii e varie polemiche, No Man’s Sky è finalmente disponibile per PC e PlayStation 4 portandosi dietro però un carico di elogi e/o critiche dalla stampa internazionale ed in generale dalle varie community videoludiche.Sin dai primi giorni dal rilascio ufficiale, molti fan del gioco hanno iniziato ad esprimere la loro delusione con commenti e critiche di ogni genere e tipo; segnaliamo ad esempio che sulle migliaia di recensioni che No Man’s Sky ha ricevuto su Steam, il 46% sono negative!

no man's sky

Alcuni videogiocatori, delusi dal titolo di Hello Games, hanno richiesto a Sony un rimborso completo; sebbene la politica del colosso nipponico non preveda rimborsi dei titolo messi in download a meno che non ci sia un reale difetto. Dunque, chi ha riscontato problemi tecnici, o crash in No Man’s Sky sulla propria PlayStation 4, potrà richiedere un rimborso; chiunque lo farà non potrà mai più giocare al titolo con il proprio account PlayStation. Per chi non lo sapesse, No Man’s Sky è il frutto del lavoro di una piccola casa di produzione, che ha impiegato tra le 10 e le 15 persone, che ci permette di esplorare ben oltre 18 miliardi di miliardi di pianeti generati da uno speciale algoritmo in grado di rendere ogni pianeta unico in termini di struttura, geografia, flora e fauna. Cosa ne pensate di questa vicenda decisamente spinosa?

LEGGI ANCHE  PS5: ecco a cosa servono i nuovi QR Code
Roberto "Okami" Pisani
Il caro Okami è il (finto) gigante buono di Game Legends, divenuto da poco membro della nostra grande famiglia. Originario della bella Puglia, attualmente vive a Monaco di Baviera, ma non vuole che si sappia perchè la città tedesca gli ricorda troppo Bari (sono città identiche). La sua carriera videoludica ha visto alti e bassi, passando saltuariamente tra console Nintendo e Sony manco fosse Super Mario. Fan accanito della saga, il suo più grande desiderio è giocare prima o poi a Kingdom Hearts III (che come sapete è solo una leggenda metropolitana) e rimarrà puntualmente deluso. Si destreggia molto con titoli open world ed Action RPG, ma nessuna delle sfide impossibili che affronterà in game sarà mai più difficile della nemesi che lo attende alla porta: il matrimonio.

    Comments are closed.

    0 %