fbpx
VideogiochiRecensione

Luigi’s Mansion 2 HD Recensione, si torna a caccia di fantasmi!

Nintendo Switch è una console che spesso e volentieri ospita rimasterizzazioni di vecchi classici del passato, spesso appartenenti anche alla generazione di Nintendo 3DS, la celebre console portatile ormai messa in soffitta dalla stessa Grande N. Luigi’s Mansion 2 è uno di questi: rilasciato per 3DS nel 2013 e sviluppato da Next Level Games, il gioco è un’esperienza ricca di humor e atmosfera che mantiene viva la tradizione dei giochi di avventura dedicati a Luigi. Ora, Nintendo ha deciso di riproporre il titolo in questione in una sgargiante versione ad alta definizione. L’avventura dell’orrore dello sfortunato fratello di Mario sarà ancora degna di nota, oppure il passare del tempo avrà invecchiato il tutto?

Luigi's mansion 2 HD

Di villa in villa!

La storia riprende il concetto di base del primo gioco: Luigi, il fratello meno “gettonato” di Mario, si trova ancora una volta a esplorare delle case infestate dai fantasmi. Questa volta, però, la missione è molto più grande. Il gioco si svolge in cinque diverse ville, ciascuna con il proprio tema unico e una varietà di fantasmi da affrontare. La trama si sviluppa attorno alla rottura della Dark Moon, un artefatto che mantiene pacifici i fantasmi della valle di Evershade.

Quando la Dark Moon viene frantumata, i fantasmi diventano ostili, e tocca a Luigi recuperare i frammenti per ristabilire l’ordine. Il gameplay di Luigi’s Mansion 2 è una combinazione di esplorazione, risoluzione di enigmi e combattimento contro i fantasmi. Luigi è armato di Poltergust 5000, ovvero un aspirapolvere modificato per catturare i fantasmi, e dello Strobulbo, una torcia speciale che stordisce gli spettri. Il sistema di controllo sfrutta bene le capacità del 3DS, inclusi i controlli giroscopici per mirare con precisione e il touch screen per gestire l’inventario e risolvere puzzle.

Luigi's mansion 2 HD

Ogni villa presenta una serie di missioni che variano dall’esplorazione di nuove aree, alla ricerca di oggetti nascosti, fino al combattimento con boss spettrali. Gli enigmi sono ben progettati e richiedono spesso una combinazione di abilità e osservazione per essere risolti. Il gioco riesce a mantenere un buon equilibrio tra la difficoltà degli enigmi e l’accessibilità per i giocatori di tutte le età.

LEGGI ANCHE  Dopo Totaku, PlayStation ritenta la strada della action figures: ecco la nuova collezione

Graficamente, Luigi’s Mansion 2 era eccellente per gli standard del 3DS, ma un po’ meno per quelli di Switch. Le ville sono dettagliate e atmosferiche, ciascuna con un design unico che riflette il suo tema. Gli effetti di luce e ombra sono particolarmente impressionanti, creando un’atmosfera inquietante ma allo stesso tempo affascinante. I fantasmi sono animati in modo vivido, con personalità distinte che li rendono memorabili. Il comparto sonoro è altrettanto ben realizzato, con la colonna sonora composta da brani che alternano toni leggeri e spensierati a momenti più sinistri, sottolineando perfettamente l’atmosfera del gioco. Gli effetti invece, dai lamenti dei fantasmi al rumore del Poltergust, sono curati nei minimi dettagli. Anche il doppiaggio di Luigi, con le sue timide interiezioni e i suoi mugolii di paura, aggiunge un tocco di umorismo e personalità.

Una delle aggiunte più significative rispetto al primo gioco è la modalità multiplayer, chiamata ScareScraper (Torre del Terrore). Questa modalità permette a fino a quattro giocatori di collaborare per completare varie missioni in una torre infestata, affrontando fantasmi e risolvendo enigmi. Il multiplayer può essere giocato sia in locale che online, e aggiunge una notevole longevità al titolo, offrendo una sfida continua e divertente.

In definitiva, Luigi’s Mansion 2 è un degno seguito che espande e migliora le fondamenta del gioco originale. Con la sua combinazione di esplorazione, enigmi, atmosfera coinvolgente e un tocco di umorismo, riesce a offrire un’esperienza di gioco unica e appagante. Le diverse ville, ciascuna con il proprio carattere distintivo, mantengono il gioco fresco e interessante dall’inizio alla fine. La modalità multiplayer è un’aggiunta gradita che aumenta ulteriormente il valore del gioco.

Insomma, un titolo molto buono per chi si è perso il gioco ai tempi della sua uscita originale su 3DS e per gli appassionati dei giochi di avventura e puzzle. Luigi dimostra ancora una volta di essere molto più di un semplice comprimario, con un’avventura che mette in risalto il suo coraggio e il suo carattere unico.

8.5

Luigi's Mansion 2 è un titolo che mescola avventura e azione in modo eccellente, offrendo un'esperienza unica anche su Nintendo Switch. Peccato solo che il gioco non offra di fatto chissà quali novità rispetto alla versione originale uscita su 3DS, se non il multiplayer, ma alla fine della fiera va comunque benissimo così.

PRO
  • Luigi è sempre simpaticissimo
  • Meccaniche di gioco rodate e funzionali
  • Ottimo mix di orrore e comicità
CONTRO
  • Il multiplayer è l'unica novità
Alessandro Ferri
Trentenne, vero appassionato di videogiochi, adora scrivere di videogiochi come se ne stesse parlando con gli amici al bar. Nostalgico dei classici anni '90 come Super Mario 64, non disprezza al brivido dei titoli moderni.

    Comments are closed.

    0 %