NewsVideogiochi

Kojima mostra la prima immagine del suo nuovo gioco

È ufficialmente iniziato il Tokyo Game Show 2022 e tantissime case produttrici di videogiochi hanno finalmente l’occasione di annunciare i loro nuovi titoli. Kojima Productions ha dichiarato già da tempo che nessuna novità sarebbe stata presentata all’evento ma possiede comunque uno stand. Lo stand di Hideo Kojima è senza dubbio uno dei più misteriosi; al suo interno si troverà infatti un dispositivo VR che ci permetterà di visitare la stanza di Sam di Death Stranding e, abbandonata la stanza, di vedere uno strano poster raffigurante l’ombra di una donna con su scritto “Who am I?”.
kojimaL’immagine della donna è negli ultimi giorni apparsa anche sul sito ufficiale di Kojima Productions suscitando la curiosità dei fan più accaniti e dando spazio a teorie di diversa natura. L’ipotesi più accreditata è che possa essere indice di un vicino annuncio di Death Stranding 2 che sappiamo essere già in produzione, la donna potrebbe essere quindi uno dei personaggio del titolo precedente. C’è anche chi pensa possa trattarsi di una nuova IP; nel 2020 Hideo Kojima e l’artista Yoji Shinkawa avevano entrambi pubblicato il ritratto di una donna che fece pensare all’arrivo di un titolo del tutto originale.

Ultima teoria è che possa trattarsi di Overdose, esclusiva horror per Xbox con protagonista Mama di Death Stranding. L’immagine della misteriosa donna è stata pubblicata anche sul profilo Twitter di Geoff Keighley, ciò fa pensare che un possibile annuncio possa arrivare durante il suo “The Game Awards“. Non ci resta che aspettare l’8 dicembre per scoprirlo.

Daniele Ferraro
Appassionato a qualunque sfaccettatura della cultura pop si avvicina al mondo dei videogiochi con il Game Boy Advance. Cresciuto catturando centinaia di Pokémon e risolvendo tutti gli enigmi affrontati dal Professor Layton ha poi fatto di quella passione una delle sue ragioni di vita.

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Potrebbe interessarti anche