fbpx
NewsVideogiochi

Italian Video Game Awards 2021: ecco tutte le nomination

Italian Video Game Awards 2021

Forse non ci pensiamo molto spesso, ma gli Italian Video Game Awards in realtà esistono, e oggi comunichiamo con piacere le nomination per l’edizione 2021. Questo sarà il nono anno in cui la neonata premiazione tutta italiana, istituita dall’ente IIDEA, decreterà i videogiochi più amati del nostro Stivale.

Abbiamo parlato recentemente di IIDEA, acronimo di Italian Interactive Digital & Entertainment Association, quando il gruppo ha rivelato il piano per sviluppare l’emergente settore degli Esports anche sui nostri lidi. L’associazione si sta battendo da molto tempo a questo scopo, e quello del mese scorso non è che l’ultimo passo.

Ora, gli Italian Video Game Awards 2021 ci permettono di celebrare i videogiochi riconoscendone il valore culturale, e qui di seguito riporteremo le varie nomination. La cerimonia è prevista per il primo di luglio e si terrà al Museo delle Navi Antiche di Pisa. Chiaramente, è prevista una diretta su Twitch.

A presentare l’evento avremo Dario Marchetti, direttamente da RaiNews24. In collegamento da Londra, gli farà da spalla la giornalista britannica Aoife Wilson. La giuria è composta da titani dell’industria, quali Chris Dring (GamesIndustry.biz), Alex Hutchinson (EA, Ubisoft), Rami Ismail (indie), Ryan Lambie (Wireframe), Eugene Maleev (Xsolla), Liana Ruppert (Game Informer) e Chris Schilling (EDGE).

LEGGI ANCHE  Destiny 2 La Forma Ultima Recensione, la fine di un viaggio decennale

Redout 34BigThings Embracer Group

Le categorie principali sono tre, mirate principalmente a celebrare l’italianità dei titoli nominati. Le riportiamo testualmente qui sotto.

Best Italian Game (miglior gioco italiano)

  • A Painter’s Tale: Curon, 1950 di Monkeys Tales Studio
  • Beyond Your Window di Team SolEtude
  • Griefhelm di Johnny Dale Lonack
  • Promesa di Eremo
  • Redout: Space Assault di 34BigThings (qui sopra, ndr)

Best Italian Debut Game (miglior debutto per un titolo italiano)

  • Beyond Your Window di Team SolEtude
  • Griefhelm di Johnny Dale Lonack
  • Milky Way Prince – The Vampire Star di Eyeguys
  • Promesa di Eremo
  • Willy Morgan and the Curse of Bone Town di Imaginary Labs

Best Innovation (miglior innovazione)

  • A Painter’s Tale: Curon, 1950 di Monkeys Tales Studio
  • Change Game di Melazeta
  • Fly Punch Boom! di Jollypunch Games
  • Griefhelm di Johnny Dale Lonack
  • Promesa di Eremo

Naturalmente, non mancheremo di tenervi informati sui vincitori di questo sempre più prestigioso riconoscimento. Restate sintonizzati!

Alessandro Bozzi
Classe 1989, viene introdotto ai videogiochi dal padre durante l'età prescolare con DuckTales: The Quest for Gold su DOS (dopo essersi innamorato dell'omonima serie animata) in veste di spettatore. Inizia a giocare con Boulder Dash con un polveroso Commodore 64. Al decimo compleanno esordisce nel gaming moderno con Crash Bandicoot 3: Warped, per poi perdersi nel mondo Nintendo con Pokémon Versione Oro. La ricerca di uno sbocco professionale per la sua passione videoludica lo ha portato su GameLegends.

Comments are closed.

0 %