fbpx
NewsVideogiochi

Ghost of Tsushima, versioni PS5 e PC a confronto

Ghost of Tsushima originariamente disponibile in esclusiva su PlayStation 4 e PlayStation 5, è stato recentemente rilasciato su PC con l’edizione Director’s Cut.

La suddetta versione PC di Ghost of Tsushima offre alcuni miglioramenti rispetto alla versione PlayStation 5, tra cui una maggior distanza visiva, ombre più dettagliate e occlusione ambientale migliorata. Inoltre, la versione PC include il supporto per display ultra ampi e la ricostruzione delle immagini tramite DLSS, XeSS, FSR, nonché Frame Generation.

In termini di qualità dell’immagine, la versione PlayStation 5 utilizza il rendering a scacchiera per ricostruire l’immagine a una risoluzione di 4K (2160p) e il gioco, quindi, si avvicina nativamente ai 1440p. La versione PC ha invece la possibilità di fornire 4K nativo su hardware compatibili.

Per quanto riguarda le prestazioni, la versione PlayStation 5 offre un frame rate di 60 fps. La versione PC, dal canto suo, offre invece la possibilità di giocare a frame rate più elevati e supporta anche la generazione di frame tramite DLSS3 e FSR3 per appianare eventuali incongruenze visive.

LEGGI ANCHE  Dragon Quest XII non è stato cancellato

Per quanto riguarda i tempi di caricamento, la versione PlayStation 5 impiega poco più di un secondo nella transizioni dei viaggi rapidi, mentre la versione PC con un moderno SSD impiega quasi 6 secondi nello svolgere la medesima operazione di caricamento.

Per ulteriori dettagli legati alla comparazione tra la versione PlayStation 5 e quella PC di Ghost Of Tsushima vi invitiamo a dare un’occhiata al video analisi di ElAnalistaDeBits, che potete trovare in testa all’articolo.

Per concludere, vi ricordiamo che la versione PC di Ghost of Tsushima: Director’s Cut è disponibile su Steam ed Epic Games Store al prezzo di 59,99 euro. Il titolo, sviluppato da Sucker Punch Productions e pubblicato da Sony Interactive Entertainment, venne originariamente rilasciato su PlayStation 4 nel 2020 e in seguito su PlayStation 5 l’anno successivo.

Paolo Saccuzzo
Laureato in Lettere Moderne e in Comunicazione della e Cultura dello Spettacolo, da sempre appassionato di tutto ciò che concerne l'intrattenimento in tutte le sue forme, dal cinema alle serie TV, dai fumetti alla musica, fino ad arrivare ai videogiochi. Amante del mondo Sony, è però cresciuto con i classici Nintendo, nello specifico Super Mario 64 e The Legend of Zelda: Ocarina of Time.

    Comments are closed.

    0 %