fbpx
VideogiochiNews

Final Fantasy 7 Rebirth: l’open-world si ispirerà a colossi del genere

Cosa sarà Final Fantasy 7 Rebirth? Il secondo dei tre titoli che racconteranno in una versione del tutto nuova sotto il profilo tecnico le vicende narrate nel capolavoro uscito su PSX “racconta” alla Paris Games Week, tramite le parole del suo director, Naoki Hamaguchi.

Intervistatore: “Che tipo di open-world dobbiamo aspettarci una volta entrati nel mondo di Final Fantasy 7 Rebirth?”

Hamaguchi: “Final Fantasy 15 ha fornito al team di sviluppo l’esperienza necessaria per lavorare sull’open-world di Rebirth. The Witcher 3 e la serie di Horizon sono delle vere e proprie pietre miliari sulle quali abbiamo basato la nostra idea di open-world per Final Fantasy 7 Rebirth.”

Un gioco, insomma, che mai come prima ha deciso di reinventarsi, il nostro Final Fantasy 7: non solo l’opera originale ha letteralmente plasmato il genere delle avventure RPG, ma anche la sua rivisitazione si inserisce nella storia del videogioco reinterpretando i capolavori della modernità.

Vi ricordiamo che Final Fantasy 7 Rebirth è in arrivo in esclusiva per console PS5 il 29 febbraio 2024. Che possa essere proprio lui a vincere il premio di gioco più atteso del prossimo anno? Scopriremo in serata se il titolo Square Enix risulterà tra le nomination dei The Game Awards.

LEGGI ANCHE  XDefiant ha una data d'uscita ufficiale
Fonte:
Sara Pandolfi
Nata e cresciuta videoludicamente sotto il segno della triforza, grande appassionata di videogiochi a 360°, ma con un nostalgico occhio di riguardo alle creazioni della grande N.

    Comments are closed.

    0 %