fbpx
NewsCinema e TV

Ezra Miller presto ricercato dalla polizia? Warner Bros. sotto pressione dai fan

È tempo che Warner Bros Discovery parli di Ezra Miller, l’attore che ha interpretato il ruolo di The Flash nel DC Extended Universe, e che dovrebbe comparire in un film ad alto budget in uscita nel prossimo futuro.7

L’attore risulta attualmente “introvabile”, poiché sta cercando di sfuggire alla consegna di alcuni importanti documenti per un ordine restrittivo. Il suo curriculum è tutt’altro che roseo, e non fa che peggiorare.

Ezra Miller è stato esaminato per alcuni comportamenti inquietanti e accuse di cattiva condotta. L’attore, che attualmente ha 29 anni, ha iniziato a far parlare di sé in modo negativo nel 2020, quando è stato diffuso un video che lo vedeva protagonista di un tentativo di soffocamento di una fan. Nel 2022 gli episodi di scorrettezza sono aumentati, con l’aggravante di accuse di molestie e condotta disordinata in un bar karaoke alle Hawaii.

Miller è stato anche accusato (e, successivamente, arrestato) di aver lanciato una sedia addosso a una donna in seguito a un alterco, a poche ore di distanza dalla sua apparizione in tribunale lo scorso aprile. All’attore sono stati imposti anche due ordini restrittivi, uno verso una minorenne di 12 anni a Greenfield, in Massachusetts (e che gli è costato i documenti dai quali sta scappando), e l’altro verso Gibson Iron Eyes, attivista di Standing Rock di 18 anni. All’inizio di questa settimana, Miller ha cancellato il suo account Instagram, dopo aver condiviso alcuni messaggi criptici che sembravano deridere la polizia.

ezra miller arrestato animali fantasticiTony Freinberg, presidente di Edendale Strategies, società di gestione delle crisi e comunicazioni strategiche, ha affermato:

Quando si inizia ad avere una serie di cose come queste, ci si trova davanti a uno schema molto preoccupante. Ci si preoccupa di cosa dire sul benessere di qualcuno e di ciò che si dice sull’idoneità di qualcuno in merito al suo essere il volto di un grande franchise come Warner Bros.

Qualsiasi cosa potrebbe essere un malinteso. Ma quando le cose iniziano a essere tre, quattro, cinque allora la situazione diventa preoccupante.

Warner Bros. era rimasta in silenzio durante gli arresti e le varie accuse di aggressione verso Miller, ma alcune fonti interne hanno affermato che ad aprile si sono tenuti incontri di emergenza per discutere dei fatti più recenti e di come procedere con i prossimi lavori dello studio. Sebbene i film già in programma fossero stati confermati, Warner Bros. aveva sospeso qualsiasi produzione futura che coinvolgesse Ezra Miller. Evan Nierman, autore di “Crisis Averted” e CEO di Red Banyan, ha affermato:

Il silenzio non è un’opzione. Ad un certo punto, scegliendo di non dire nulla, stai in ogni caso comunicando un messaggio.

Warner Bros. è sicuramente in una situazione difficile. Sui social media, in molti chiedono a gran voce che Miller venga lasciato a casa. Tuttavia, licenziare un attore e ricominciare le riprese da capo non è una scelta semplice, ed è incredibilmente costosa. Lo studio cinematografico potrebbe non essere in grado di recuperare abbastanza profitti al botteghino per rientrare nelle perdite. Freinberg ha aggiunto, in merito:

Penso che Warner Bros. sia in una posizione orribile. Non è una cosa diffusa che le persone si sentano dispiaciute per gli studi cinematografici, ma a me dispiace sinceramente che per Warner Bros. ci sia una tale situazione da incubo, mentre cercano di capire cosa fare perché ogni opzione che hanno li danneggerà.

Ezra MillerOltre ai recenti fatti che coinvolgono Ezra Miller, ricordiamo che Warner Bros. si è recentemente fusa con Discovery in un accordo da 43 milioni di dollari, il che significa che i vertici dell’azienda non stanno solo ereditando i contenuti ma anche le crisi che ne derivano. Qualsiasi sarà la decisione che lo studio prenderà per il futuro, tutti concordano sul fatto che dovrà essere presa rapidamente.

LEGGI ANCHE  Il Corvo, il nuovo trailer ufficiale
Martina Lembo
Cresciuta a pane e videogiochi, la sua passione per il mondo videoludico è nata negli anni '90 e si è sviluppata, un pixel dopo l'altro, a partire dalla sua prima cartuccia, Pokémon Giallo (che tutt'ora custodisce gelosamente). Laureata in Fisica e specializzata in Tecnologie Avanzate, è una lettrice accanita, adoratrice del MCU, divoratrice di film anni '80, amante dei giochi di ruolo e da tavolo, e cosplayer occasionale. Non resiste al fascino del vintage. Potrebbe capitarvi di vederla setacciare il web alla ricerca di cartucce originali per Atari 2600.

    Comments are closed.

    0 %