fbpx
VideogiochiAnalisi

Destiny: cosa ci aspetta in futuro?

E’ da poco uscita la nuovissima espansione di Destiny, il Casato dei Lupi. Mentre tutti i giocatori stanno già puntando al famoso livello 34, prendendo ogni equipaggiamento nuovo e completando le prove di Osiride, mi trovo qui a scrivere riguardo a questo gioco.

Dapprima doveva essere un qualcosa di eternamente vasto, ma vuoi per migliorare i profitti, vuoi per altro, il gioco ha subito una frammentazione.

Ed ecco che DLC compaiono per aumentare le ore di gioco. Hanno effettivamente apportato modifiche importanti e sostanziose, ma d’altro canto, da ciò che si evince dal progetto iniziale, dovevano già essere comprese nel gioco base. Tutta la discussione potrete leggerla su Reddit (LINK) e parlarne poi qui.

destiny-il-casato-dei-lupi-nuove-immagini

Saltando questo discorso, quello che vorrei analizzare in questo articolo è il futuro del gioco. Poco dopo l’uscita del titolo, noi di Game Legends esordimmo con un articolo che, tra le righe, sottolineava l’idea di Bungie di non far uscire un secondo capitolo, ma di apportargli espansioni, più o meno grandi, per ampliarlo.

Ad ogni espansione i giocatori di vecchia data avrebbero avuto modo per collezionare le nuove armi e i nuovi oggetti, mentre i nuovi players avrebbero potuto affrontare il gioco in modo leggermente più facile, per raggiungere livelli elevati. Ricordiamo che il titolo sviluppa la sua massima potenzialità proprio verso i livelli finali.

Grazie all’utente Twitter @LittleBigOkey, una foto che avevamo già ma come leaked, ora l’abbiamo in alta definizione.

11144438_1001735613171036_4362504022248432066_o

Potete vedere tutte le informazioni note del titolo: le prime due espansioni, già online, hanno aggiunto circa un paio fra incursioni e assalti, insieme a nuovi oggetti e mappe. La domanda è: cosa succederà quando uscirà la prima vera macroespansione, ovvero Comet?

LEGGI ANCHE  Call of Duty: Black Ops 6 sta arrivando, ecco le date della beta

Certezze non ce ne sono, di certo il titolo cresce grazie anche ai feedback dei giocatori, e come abbiamo potuto assistere, modalità, mappe e funzioni sono state modellate proprio sopra la richiesta stessa degli utenti.

Di certo Comet amplierà il mondo di Destiny, inserendo circa 4 volte quello che ogni singola espansione ha aggiunto all’esperienza base. Aggiungerà anche la tanto attesa terza sottoclasse, che amplierà le meccaniche di gioco delle classi esistenti e aumenterà il cap del livello a 30 (livello, non quello che sale con i punti luce).

destiny_the_nexus_venus_1

La domanda da un milione di dollari rimane comunque la stessa: come può una macroespansione come Comet inserire così tanti elementi e comunque rimanere abbastanza approcciabile dai nuovi giocatori? E soprattutto, in che modo verrà rilasciata? Tramite DLC a prezzo elevato, tramite copia fisica o entrambe?

Ricordiamo che un guadagno da tutto ciò devono tirarlo fuori, e le conseguenze possono essere due:

  • nel primo caso, il gioco è totalmente rinnovato, annullando praticamente tutto il lavoro svolto dai vecchi giocatori, poiché con poco tempo potrà essere recuperato dai nuovi (possibilità data dall’esperienza avuta con le due espansioni già uscite)
  • nel secondo caso, il gioco aggiunge senza modificare molto, rendendo la vita ardua ai nuovi giocatori. Tale scelta porterebbe molto probabilmente il gioco ad essere inavvicinabile alle nuove reclute.

Secondo voi, come si evolverà il tutto?

Un ultimo appunto vorrei darlo alle edizioni Retail: nel caso in cui Comet uscisse come copia fisica (magari in 2 edizioni, Comet e Destiny+Comet), la possibilità della produzione di Limited Edition e Collector’s Edition (con relativo Pass Espansioni e oggettistica varia) è sempre più reale. Voi cosa vorreste trovarci dentro?

 

Simone Lelli
Amante dei videogiochi, non si fa però sfuggire cinema e serie tv, fumetti e tutto ciò che riguarda la cultura pop e nerd. Collezionista con seri problemi di spazio, videogioca da quando ha memoria, anche se ha capito di amarli su quell'isola di Shadow Moses.

Comments are closed.

0 %