VideogiochiNews

Civilization VI: sarà Pedro II a guidare l’impero brasiliano

Solo poche ore fa Firaxis Games e 2K tramite un comunicato ufficiale hanno annunciato che sarà Pedro II a guidare il Brasile all’interno di Civilization VI. Come i giocatori del precedente capitolo di certo sapranno, Pedro II fece la sua comparsa all’interno di Civilization V con l’espansione Brave New World e fu scelto dagli sviluppatori per guidare la sua nazione proprio per la sua importanza storica. La storia lo ricorda come secondo ed ultimo sovrano a capo dell’impero brasiliano, uno stato che nel XIX secolo comprendeva nel suoi confini il Brasile e l’Uruguay.

civilization viLa vita di Pedro II non fu delle più semplici. Infatti fin dall’età di cinque anni venne addestrato per ricoprire il ruolo di sovrano e subentrò al padre dopo che questi abdicò. Seppur provasse un forte risentimento verso la monarchia che gli rubò la sua infanzia, Pedro II fu conosciuto come un uomo molto devoto al popolo e, malgrado il padre gli avesse lasciato un impero in forte tumulto, riuscì a guidare il suo regno verso la prosperità, almeno fino a quando, dopo un colpo di stato, venne esiliato in Europa, dove rimase fino alla sua morte. Gli storici del tempo lo ricordano come un uomo erudito, esperto di cultura e della scienza.

In calce all’articolo potete trovare il nuovo trailer dedicato, mentre attraverso il blog ufficiale di Civilization VI potrete vedere in anteprima due delle costruzioni uniche legate all’impero brasiliano: la Minas Geraes e lo Street Carnival. Vi ricordo che tutti gli utenti PC potranno acquistare Civilization VI a partire dal 21 ottobre 2016.

Marco Crippa
Il mio debutto nel mondo videoludico inizia verso la fine del 1990 con un bellissimo Commodore 64. Negli anni a venire sono passato da una console all'altra senza mai sdegnare il mio amato PC, ma senza amarne mai una in particolare. Non sono tipo da console war, io compro la piattaforma in base alle sue esclusive così da non dovermene mai pentire.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti anche