fbpx
VideogiochiNews

Call of Duty: rinviato il gioco del 2023, manca solo l’ufficialità

Negli ultimi minuti sono arrivate in rete delle informazioni molto importanti riguardanti Call of Duty e i progetti di Activision per il 2023, notizie che se confermate, potrebbero segnare un caso storico per l’azienda e per il brand.

Sono praticamente due decadi che Sugli scaffali vediamo periodicamente comparire un titolo della serie Call of Duty, di sottotitolo in sottotitolo, da console a console, di generazione in generazione. Tuttavia stando alle due fonti che vi riportiamo, questa catena potrebbe essere vicina allo spezzarsi per la prima volta dopo tutto questo tempo.

Stando infatti a uno degli insider più importanti del settore, Tom Henderson, e niente meno che a Bloomberg, Activision starebbe rimandando il Call of Duty del 2023, cosa che effettivamente ci farebbe vivere il primo anno senza un capitolo dello storico FPS da quando molti giocatori hanno memoria.

Questo in ogni caso non dovrebbe cambiare i piani per quanto riguarda il già annunciato e in piena fase di sviluppo Call of Duty Modern Warfare II. Ricordiamo inoltre che Infinity Ward si dedicherà anche allo sviluppo di un seguito per il fortunatissimo e giocato da milioni di utenti Call of Duty Warzone, il free-to-play battle royale di casa che in un certo senso ha segnato la fortuna (e anche un po’ la disgrazia) del franchise.

LEGGI ANCHE  Assassin's Creed Shadows: nonostante le lamentele, vende alla grande

A conti fatti, il prossimo Call of Duty dovrebbe far parte della serie Black Ops, a cura di Treyarch, e a quanto pare vedrà la luce nel 2024.

Stando al report di Bloomberg, tale scelta non sarebbe in alcun modo legata all’acquisizione di Activision Blizzard da parte del colosso Microsoft, ma più al “fallimento” di Call of Duty Vanguard, che non ha purtroppo rispettato le aspettative di gran parte dei giocatori (qui la nostra recensione del gioco), prendendo in considerazione la possibilità che il calo della qualità possa essere dovuto ad una pubblicazione troppo veloce tra un’iterazione e l’altra.

Fonte:
Gianluigi Crescenzi
Classe 90, invecchia bene tanto quanto il vino, anche se preferisce un buon Whisky. Ama l'introspezione, l'interpretazione e l'investigazione, e a volte tende a scavare molto più del necessario. Inguaribile romantico, amante della musica e cantante in erba, si destreggia tra hack n'slash, soulslike, punta e clicca e... praticamente qualsiasi altro tipo di gioco.

Comments are closed.

0 %