fbpx
VideogiochiNews

Assassin’s Creed: il nuovo gioco sarà ambientato in Giappone?

Assassin’s Creed, la saga di titoli sviluppata da Ubisoft, è sulla bocca di tutti, anche grazie all’approdo massivo di titoli nel catalogo del PlayStation Plus, ma a far parlare del brand oggi è il nuovo gioco che, secondo un rumor, per la prima volta nella storia del franchise, sarebbe ambientato in Giappone.

L’indizio è arrivato dal noto giornalista Jeff Grubb che, nel corso di un podcast, ha rilasciato diverse dichiarazioni riguardanti l’IP della software house francese. Ovviamente, la dichiarazione più interessante è arrivata sul prossimo titolo che, secondo la sua fonte ben informata, sarà ambientato nel paese del Sol Levante.

Non solo: oltre alla location che, come detto, sarebbe una totale novità per questo franchise, secondo il reporter questo titolo non meglio specificato assomiglierà molto di più, rispetto ai nuovi, ai vecchi capitoli della serie. E il pensiero non può che volgere ai titoli che hanno visto come protagonista Ezio Auditore, recentemente protagonisti di una trilogia remake.

Assassin's Creed nuovo gioco GiapponeImmaginate un nuovo gioco della serie Assassin’s Creed con quel impianto di game play ambientato in Giappone, magari in quello medievale. Sarebbe davvero, almeno sulla carta, un progetto assolutamente interessante e che consentirebbe di attirare su di sé l’attenzione di diversi giocatori.

LEGGI ANCHE  La sedia da gaming di Warhammer 40K è un accessorio... spaziale!

Certo, il rischio di assomigliare a titoli come Ghost of Tsushima e Sekiro: Shadows Die Twice (ambientati entrambi nel Giappone medievale, seppur in epoche diverse) è elevato, ma siamo sicuri che un nuovo gioco ambientato nella terra del Sol Levante, soprattutto in quel periodo storico, avrebbe un grandissimo appeal.

In ogni caso, al momento si tratterebbe di un progetto futuro per Ubisoft, ammesso che le notizie passate dalla fonte di Jeff Grubb si rivelino corrette. In più, non è ancora sicuro se si tratterà di un titolo standalone o di una parte di Infinity. Anzi, a dire la verità, non è nemmeno sicuro che arriverà.

Non ci resta, dunque, che attendere notizie ufficiali da parte di Ubisoft, ma se una fonte autorevole come Grubb si sbilancia, potremmo finalmente esserci.

Raffaele Palmieri
Videogiocatore dalla nascita: al posto del biberon, stringevo tra le mie manine un controller del NES. Nintendaro per scelta, tradisco il mio grande amore costantemente con Sony e Microsoft.

Comments are closed.

0 %