fbpx
VideogiochiNews

Alan Wake 2 è pronto, ma per Max Payne c’è da aspettare molto

Il sequel di Alan Wake, sviluppato da Remedy, è nella fase finale dello sviluppo, al contrario di Max Payne Remake e di Control 2, i quali sono ancora in fase embrionale. Secondo Tera Virtala, CEO dello studio, saranno presto pubblicati dei contenuti relativi all’opera.

Gli altri giochi in sviluppo presso Remedy rimangono però lontani. Control 2, sequel del puzzle shooter pubblicato nel 2019 deve ancora entrare nella fase di sviluppo vera e propria, ma le idee che saranno alla base del gameplay e della storia sono già state definite. Anche i Remake di Max Payne 1 e 2 sono ancora in una fase concettuale dello sviluppo, ma Virtala ha dichiarato che i progetti hanno fatto dei grandi passi in avanti.

Project Vanguard, progetto di Remedy del quale al momento si conoscono pochi dettagli, sarà uno shooter PvE free-to-play che combinerà esperienza dello studio nella narrazione ed il gameplay dinamico e ricco d’azione che contraddistingue le produzioni di Remedy. Anche questo titolo, comunque, risulta ancora molto lontano dalle fasi finali dello sviluppo. La software house ha dichiarato di voler pubblicare un gioco all’anno a partire dal 2023, per il quale è prevista la pubblicazione di Alan Wake 2, oltre a diversi altri contenuti, sia gratuiti che a pagamento.

LEGGI ANCHE  Alan Wake 2 non è stato un successo economico nonostante l'ottimo lancio
Alberto Mini
Appassionato di videogiochi sin dall'infanzia, scrive con passione news relative al mondo che lo ha accompagnato nella crescita

    Comments are closed.

    0 %