VideogiochiNews

Activision: il CEO si dimetterà a fine anno

C’è aria di più di qualche cambiamento in casa Activision: come se non bastasse l’ufficialità dell’acquisizione della software house da parte di Microsoft, sono previste grosse novità anche ai vertici dell’azienda.

Bobby Kotick, storico CEO di Activision, che acquisì nel 1991, ha deciso di dimettersi dal suo ruolo: lascerà definitivamente Activision alla fine del 2023.

Indubbio è il ruolo di “disturbatore” che Kotick ha avuto in questi lunghi mesi di trattative per l’acquisizione dell’azienda da parte di Microsoft e, ora che l’accordo è stato ufficializzato, quello del CEO è stato uno dei primi cambiamenti attuati.

Kotick ha annunciato l’addio tramite una lunga mail inviata a tutti i dipendenti di Activision, ringraziando ogni membro del grande team per il lavoro svolto negli anni, che ha consentito ad Activision di diventare una delle software house più importanti del mondo.

Sotto Kotick sono nati alcuni dei brand più importanti della storia non solo di Activision, ma dell’intero mondo videoludico: Call of Duty è certamente l’esempio di punta quando si pensa al grande successo di Activision.

Kotick non ha ancora reso noto quale sarà il suo destino dopo il primo gennaio 2024: che sia giunto il momento della pensione? O vedremo presto l’imprenditore portare ai vertici una nuova software house?

Sara Pandolfi
Nata e cresciuta videoludicamente sotto il segno della triforza, grande appassionata di videogiochi a 360°, ma con un nostalgico occhio di riguardo alle creazioni della grande N.

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Potrebbe interessarti anche