fbpx
NewsVideogiochi

The Witcher 3: Wild Hunt è un titolo che va giocato con la giusta calma

the witcher 3 wild hunt

The-Witcher-3-Wild-Hunt- monsterNella giornata di ieri il canale YouTube ufficiale di Xbox ha pubblicato un video molto carino nel quale vengono raccontati un po di retroscena sullo sviluppo di The Witcher 3: Wild Hunt.

Nel filmato che come sempre troverete in calce all’articolo, vi sono riportate alcune interviste rilasciate dagli sviluppatori del titolo che dicono la loro, consigliando alcuni buoni metodi per godersi appieno il gameplay.

Stando agli sviluppatori, The Witcher 3 è il primo titolo della serie che approderà su console di nuova generazione, ed è stata un enorme occasione per spingere oltre e perfezionare le meccaniche del titolo. Questo però non precluderà anche ai giocatori che si avvicineranno per la prima volta a The Witcher 3 di capire a fondo la storia, perché all’interno del titolo vi è un prologo che spiegherà tutti gli avvenimenti dei due capitoli precedenti.

Il titolo sarà molto longevo anche per i più frettolosi perché ogni quest secondaria avrà una sua breve storia, che mettere i videogiocatori sempre di fronte a scelte da prendere che porteranno le rispettive conseguenze, tra l’altro ognuno di queste quest sarà collegata seguendo il filo della narrazione.

LEGGI ANCHE  Elden Ring "rotto" su Steam Deck: FromSoftware annuncia l'arrivo di una patch

Per questo gli sviluppatori consigliano ai fan di vecchia data, ma anche a quelli che si avvicineranno per la prima volta, di godersi The Witcher 3: Wild Hunt senza percorrerlo frettolosamente, visto che l’esplorazione sarà il fulcro del gioco, ed ogni piccolo anfratto del mondo a disposizione avrà i suoi misteri o segreti da trovare.

Dopo questo lungo sunto vi lasciamo al video, buona visione.

Alessio Cialli
Eclettico personaggio, ha iniziato la sua carriera videoludica con un Commodore 64. Si consacra nei titoli Platform, Stealth e GDR. Titolo preferito: Alex Kidd in Miracle World "Sega Master System", gioco più vecchio di lui!

Comments are closed.

0 %