fbpx
VideogiochiNews

Death Stranding Director’s Cut: l’arrivo su PC sarebbe vicino

Death Stranding Director's Cut PC

Death Stranding Director’s Cut è disponibile da circa un anno su PS5, così come la versione originale del gioco su PC è accessibile dal 2020. Tuttavia, l’opera di Hideo Kojima, non ha voglia di mollare anche nel corso del 2022. Infatti, è stato pubblicato un documento di Intel Arc Graphics che afferma che la compagnia annuncerà qualcosa di relativo al suo titolo durante il CES 2022.

All’evento sembrano esserci circa 50 progetti per la GPU Arc dell’azienda, con compagnie del calibro di ASUS, Acer, Dell, HP e Lenovo pronte a collaborare. La cosa che ci interessa più di tutti però è come Intel lavorerà insieme agli sviluppatori per integrare la sua tecnologia di upscaling Xe Super Sampling (XeSS).

Da quanto emerso sembra proprio che Death Stranding Director’s Cut sarà uno di quei titoli che supporterà tale tecnologia. La notizia è iniziata a trapelare anche su Twitter, ma sappiamo che in futuro anche altre società inizieranno a supportare la tecnologia, tra tutte troviamo: EXOR Studios, Ubisoft, Techland, Illfonic, Codemasters e davvero tante altre.

Queste sono le parole del presidente di 505 Games Neil Rally: 

Siamo lieti di annunciare la nostra partnership con Intel per l’edizione Death Stranding Director’s Cut su PC. Death Stranding è stato un gioco estremamente popolare tra i giocatori PC e siamo entusiasti di vedere come la nuova tecnologia XeSS di Intel migliorerà l’esperienza dei giocatori per la Director’s Cut.

A differenza del titolo originale, Death Stranding Director’s Cut include nuove meccaniche di combattimento progettate per rendere più divertente il combattimento con i nemici. Gli attacchi in mischia sono stati potenziati, è possibile acquisire una nuova pistola Maser ed i giocatori possono anche trovare mitragliatrici pesanti.

LEGGI ANCHE  Life by You, questa volta nessun rinvio: chiude lo studio del life simulator in sviluppo

I nuovi oggetti includono stabilizzatori evoluti attraverso dei propulsori, che riducono l’impatto dell’atterraggio quando si salta dall’alto, mentre la catapulta da carico adesso può lanciare i pacchi anche su lunghe distanze. Se volete sapere le nostre impressione sulla Death Stranding Director’s Cut, vi rimandiamo alla recensione dedicata.

Fonte:
Patrizio Coccia
Patrizio non era ancora nato quando entrarono in casa la Super Nintendo e Super Mario Bros. Pochissimi anni dopo, insieme a lui, arrivò anche la Play Station, e fu tutta un'altra storia. Aveva 4 anni quando a malapena riusciva a tenere il controller tra le mani, ma non mollò più la presa, imparando a giocare a tutti i generi. Appassionato di musica rap, film fantasy, e con un passato da writer, predilige indiscutibilmente i giochi di ruolo, fortemente affezionato alla serie di Kingdom Hearts di cui conserva l'intera collezione, spin-off inclusi.

    Comments are closed.

    0 %