fbpx
NewsCinema e TV

Better Call Saul: Stagione 6 pronta a ospitare Heisenberg e Jessie?

Better Call Saul, celebre serie spin-off tratta dal capolavoro Breaking Bad e giunta ormai alla stagione numero 6, si avvicina alla sua fine, fine che coinciderebbe con l’inizio della serie nella quale abbiamo visto per la prima volta la figura di Saul Goodman: questo si tradurrebbe nell’apparizione di Heisenberg e Jessie? Capiamo.

È da tempo che si fa un gran parlare dell’apparizione in Better Call Saul dei protagonisti di Breaking Bad ma, ad oggi, di loro due non si è vista neanche l’ombra. A tal proposito, però, sono arrivate le parole del creatore della serie madre e di quella spin-off, ovverosia Vince Gilligan: «Sarebbe una vergogna se la serie finisse senza che loro due apparissero».

Dunque, la possibilità che Jesse Pinkman e Heisenberg appaiano nella stagione 6 di Better Call Saul è meno remota di quanto sembrasse. Tra l’altro, Bryan Cranston e Aaron Paul hanno già dimostrato in passato di essere molto legati alla serie che li ha resi grandi e spesso e volentieri sono apparsi in progetti a essa legati.

Better Call Saul 6 Heisenberg Jessie

Ricordiamo tutti la partecipazione di Paul in El Camino, film spin-off che raccontava proprio la sua storia, e le varie comparsate di Cranston in diverse scene flashback. La già registrata disponibilità degli attori fa il paio con le dichiarazioni di Vince Gillian e ciò che sembrava impossibile potrebbe finalmente diventare realtà.

LEGGI ANCHE  Steve Buscemi in ospedale dopo essere stato attaccato a New York

Come detto, la sesta stagione sarà l’ultima di Better Call Saul, una serie che ha riscosso grande successo sia tra il pubblico e sia da parte della critica di settore. Il merito maggiore di questa serie è stato quello di riuscire a colmare il vuoto nel cuore dei fan lasciato dalla fine di Breaking Bad.

In ogni caso, dobbiamo purtroppo ricordare che non c’è la certezza del ritorno sugli schermi di Heisenberg e di Jessie, ma grazie alle parole di Gillian sognare adesso è lecito.

Fonte:
Raffaele Palmieri
Videogiocatore dalla nascita: al posto del biberon, stringevo tra le mie manine un controller del NES. Nintendaro per scelta, tradisco il mio grande amore costantemente con Sony e Microsoft.

Comments are closed.

0 %