fbpx
VideogiochiNews

PlayStation Plus: dettagli sulle prove gratis dei giochi

Il nuovo servizio PlayStation Plus, che andrà a sostituire il vecchio omonimo e PlayStation Now, farà il suo esordio in Asia nel weekend e, negli ultimi giorni, stanno saltando fuori diverse feature che il rivale dell’Xbox Game Pass implementerà e tra queste spiccano le prove gratis dei giochi.

Una feature che consentirà agli utenti di provare in maniera del tutto gratuita e per tantissimo tempo le versioni complete di molti e vari titoli videoludici. Per fare un esempio, grazie a questo nuovo servizio, sarà possibile provare Cyberpunk 2077 per ben cinque ore. L’ultima fatica di CD Projekt RED non sarà, ovviamente, l’unico videogioco che gli iscritti potranno provare.

Anche Horizon Forbidden West, infatti, sarà disponibile ad una prova gratuita della durata di cinque ore. Invece, Uncharted: Legacy of Thieves e WWE 2K22 saranno disponibili per la metà del tempo, ovverosia due ore e mezza. Tempo, comunque, che resta più che sufficiente per farsi un’idea dell’opera che ha catturato il vostro interesse.

LEGGI ANCHE  Ex sviluppatore Capcom vorrebbe realizzare Okami 2 e Viewtiful Joe 3

PlayStation Now prove gratisLe prove gratis dei giochi reintrodotte grazie al nuovo PlayStation Plus (qui trovate maggiori informazioni) sanciscono il ritorno delle demo, ovverosia delle prove gratis di titoli che hanno fatto la fortuna di console come la prima, storica PlayStation.

La differenza sostanziale, però, è che in questo caso i giocatori potranno mettere le mani sulle versioni fatte e finite dei titoli che a loro interessano, al contrario delle vecchie demo, che montavano una o più versioni monche di alcuni giochi.

In ogni caso, questo servizio, attivo, come detto, dal weekend in Asia, arriverà in Europa il 23 giugno. Il lancio imminente per il mercato asiatico ci ha concesso di mettere gli occhi sulla lista di titoli disponibili nel catalogo. Al momento, tra titoli per PlayStation 4 e PlayStation 5 si contano poco meno di 200 giochi, molti meno della metà di quelli promessi da Sony.

Raffaele Palmieri
Videogiocatore dalla nascita: al posto del biberon, stringevo tra le mie manine un controller del NES. Nintendaro per scelta, tradisco il mio grande amore costantemente con Sony e Microsoft.

Comments are closed.

0 %