fbpx
VideogiochiNews

Nasce Cold Iron, un nuovo studio di sviluppo dalle grandi potenzialità

Cold Iron

Cold Iron, una nuova software house dalle grandi potenzialità, ha fatto proprio quest’oggi il suo debutto ufficiale. Questo nuovo studio di sviluppo è completamente sovvenzionato e concentrato sulla creazione di giochi online action di primo piano, eccitanti e di alta qualità. Fondato inizialmente nel novembre 2015, lo studio, con base nella Silicon Valley, è gestito da un team appassionato di sviluppatori veterani, con decenni di esperienza nella creazione di MMO e titoli action di enorme successo e acclamati dalla critica. Attualmente Cold Iron sta lavorando allo sviluppo del suo primo importante gioco action per console e PC: un titolo originale di fantascienza sviluppato sul motore di Unreal 4. Anche se i dettagli del titolo non ancora annunciato saranno resi noti in seguito, perfino nelle sue prime fasi Cold Iron si è procurata intere sovvenzioni per portare a compimento i propri sogni.
coldiron_studio_01

Parlando di questo nuovo studio, Craig Zinkievich, fondatore e amministratore delegato dell’azienda ha così affermato:
Non potremmo essere più entusiasti di presentare Cold Iron al mondo. Abbiamo deciso di avviare questo studio lo scorso anno, con esattamente un obiettivo in mente: creare giochi avvincenti che volessimo giocare in ogni momento. Per farlo abbiamo messo assieme un progetto, ottenuto sovvenzioni complete, e ora stiamo creando una squadra imbattibile. Stiamo lavorando sodo su un gioco action online di primo piano che sia letteralmente fuori dal mondo e non vediamo l’ora di condividerlo con voi.

Gli sviluppatori di Cold Iron sono esperti nel creare e progettare titoli di vari generi che sono stati insigniti di parecchi premi. Tra questi figurano giochi come Neverwinter, Star Trek Online, Bioshock Infinite, Metroid Prime 3, DOOM, Atlas Reactor, Batman Arkham Origins: Blackgate e la serie di Borderlands. Il team dirigente che ha fondato Cold Iron include inoltre tra le sue fila l’amministratore delegato , il responsabile tecnico Shannon Posniewski e il direttore creativo Matt Highison.Cold Iron

Ma andiamo ad analizzare più da vicino questi tre celebrità dell’industria videoludica:

  • Craig Zinkievich (fondatore e amministratore delegato): Craig vanta oltre 13 anni d’esperienza nella progettazione e nello sviluppo di pluripremiati giochi MMO. In tempi recenti ha svolto l’importante ruolo di responsabile operativo capo presso Cryptic Studios, uno dei principali sviluppatori di giochi di ruolo multigiocatore di massa. Prima di ricoprire questo ruolo Zinkievich è stato un dirigente per tre dai giochi dello studio finanziariamente più redditizi e acclamati dalla critica.  È inoltre stato capo produttore del popolare City of Heroes e produttore esecutivo/direttore di gioco per l’iconico Star Trek Online, per Dungeons and DragonsNeverwinter.
  • Shannon Posniewski (fondatrice e responsabile tecnico capo): Shannon è una sviluppatrice e progettista di giochi esperta, con alle spalle oltre 25 anni di esperienza di programmazione professionale. Presso Cryptic Studios ha rivestito diversi ruoli tra cui programmatore principale, direttore di programmazione di gioco e direttore di gioco. Shannon è inoltre stata coinvolta in ogni titolo prodotto dallo studio, inclusi City of Heroes/Villains, Champions Online, Star Trek Online e Neverwinter.
  • Matt Highison (fondatore e direttore creativo): Matt ha svolto il ruolo di artista principale per diversi MMO di successo. Più di recente è stato direttore artistico per Neverwinter, MMORPG di D&D ambientato lungo l’iconica Costa della Spada nei Forgotten Realms. Ha anche svolto il ruolo di artista principale anziano per i personaggi presso Cryptic Studios, dove ha progettato modelli di personaggi in gioco e uniformi per Star Trek Online e Champions Online.

Non ci resta che augurare buona fortuna a questa nuova software house, rimanendo in attesa di qualche notizia sul loro primo misterioso progetto.

LEGGI ANCHE  Ubisoft punta tutto su Star Wars Outlaws: gli investimenti in marketing sono da record
Marco Crippa
Il mio debutto nel mondo videoludico inizia verso la fine del 1990 con un bellissimo Commodore 64. Negli anni a venire sono passato da una console all'altra senza mai sdegnare il mio amato PC, ma senza amarne mai una in particolare. Non sono tipo da console war, io compro la piattaforma in base alle sue esclusive così da non dovermene mai pentire.

Comments are closed.

0 %