VideogiochiNews

The Last of Us Part 2: droga e contenuti sessuali saranno presenti

The Last of Us Part 2 è uno dei titoli più attesi di quest’anno, e specialmente dopo il suo rinvio che ha spostato la data di uscita da aprile al 29 maggio, delle nuove informazioni vengono ricercate in ogni piccolo dettaglio. Recentemente è infatti emerso, per vie ufficiali, che il gioco presenta nella sua classificazione ESRB delle etichette alquanto particolari, se si pensa alla storia narrata nel primo capitolo.

Parliamo di droga, nudità e contenuti sessuali, temi non particolarmente approfonditi da Naughty Dog, nonostante la profondità delle storie raccontate dalla software house. Cos’ha in serbo per noi The Last of Us Part 2?

Andrea Pellicane
Nasce nel 2000 già possessore di una Playstation 1 e già appassionato di videogiochi. In tenera età scopre il mondo dell’informatica ed inizia la sua inutile corsa verso la bramatissima Master Race. Nonostante la potenza di calcolo sia la sua linfa vitale è alla perenne ricerca della varietà e di titoli indie che piacciono solo a lui, incurante del fatto che potrebbero funzionare agevolmente anche su un tostapane. Viene spesso avvistato mentre effettua incomprensibili ragionamenti (soprattutto per lui) legati all'economia. Eccelle particolarmente nel trovare i momenti meno opportuni per iniziare e divorare intere serie TV.

    Potrebbe interessarti anche

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Altro in:Videogiochi