VideogiochiNews

Days Gone: il director parla delle novità del sequel mai realizzato

Stando a quanto riportato in una lunga intervista sul sito For The Winnel sequel mai realizzato di Days Gone si avrebbe potuto nuotare in acqua, insieme a moltissime modifiche nel comportamento degli animali e anche dei personaggi. A dirlo è Jeff Ross, director del titolo, il quale aveva lasciato Bend Studios a fine del 2020.

Dopo le informazioni riguardanti i dati di vendita sbagliatiarrivano ora informazioni riguardanti le possibili dinamiche presenti nel mai realizzato sequel del titolo uscito nel 2019, che sarebbe stato incentrato ancora di più sulla storia. Stando alle parole di Jeff Ross, si sarebbe continuata la storia già iniziata di Deacon e Sarah, senza un lieto fine.

Come anche sottolineato dallo stesso director, i due si erano spostati prima dell’apocalisse, che poi ha cambiato il modo di pensare di tutti, compresi dei due protagonisti del famoso titolo. Riguardo la possibilità di nuotare, il director non esprime del tutto le motivazioni dietro l’assenza di questa meccanica.

Inizialmente la motivazione dietro l’impossibilità di nuotare nasce da alcuni test effettuati dallo studio, che aveva notato come moltissimi giocatori finissero per affogare all’interno dei fiumi, situazione questa che ha portato l’aggiunta di un’animazione che spiegava che non era possibile nuotare. Inoltre il director parla di come avrebbe inserito un nuovo algoritmo per gli animali, così da renderli ancora più reali e pericolosi.

Riguardo le aggiunte che avrebbe fatto, queste sono le parole di Ross:

Aggiungerei più sistemi. I sistemi sono molto semplici. E se sono semplici, possono essere eleganti e molto ricchi per il giocatore. Sapevo che l’aggiunta di uno o due strati in più agli elementi sistemici sarebbe stato qualcosa su cui avremmo potuto fasciarci la testa, avrebbe portato ad una tonnellata di ricchezza per i giocatori e ad una tonnellata di momenti e risposte open-world uniche che non abbiamo mai visto prima. Affondiamo i denti in questo e facciamo qualcosa di ancora più epico.

Il sequel di Days Gone non vedrà mai la luce, in quanto lo stesso director ha deciso di lasciare Bend Studios a fine del 2020, cancellando ogni possibilità di poter vedere continuata questa incredibile storia.

Jacopo Zuma Cerqua
Nato prima della caduta del muro di Berlino, appassionato di videogiochi, cinema, musica e tanto altro. Un po' nerd, un po' geek, se inizia a parlare di un argomento che gli sta a cuore difficilmente si ferma.

    Potrebbe interessarti anche

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Altro in:Videogiochi